HomeItinerariVenezia in due giorni

Venezia in due giorni

venezia in due giorni

Due giorni non sono tanti ma neanche pochi e con alcune dritte (e accorgimenti) potreste riuscire a vedere le “tappe obbligatorie” di Venezia.

Vi accompagneremo attraverso un tour della città che comprenderà tra le altre cose: musei, andare per bacari, giri in gondola, tour in vaporetto per una vacanza unica e un’opportunità da non perdere.

Bastano due giorni per vedere Venezia?

Venezia non è molto grande come superficie percorribile (a piedi o in vaporetto) ma essendo un museo a cielo aperto, ci sono molte cose da vedere e fare a Venezia in 2 giorni. Quindi occorre saper scegliere cosa vedere e cosa ha meno “appeal” per voi a seconda dei vostri gusti personali (e interessi). Noi vi proporremmo un itinerario che copre più zone della città a seconda anche della nostra esperienza e conoscenza.

venezia in un giornoCosa fare in 2 giorni?

Per sfruttare al meglio i 2 giorni a Venezia (che avete a disposizione) occorre organizzarvi prima di partire e quindi (senza spremervi troppo le meningi) affidatevi a noi e vi guideremo in un itinerario di due giorni a Venezia alla scoperta delle cose da fare assolutamente.

PRIMO GIORNO

Dalla stazione a San Marco

Una volta scesi dal treno a Venezia Santa Lucia o se siete arrivati in macchina o in autobus a Piazzale Roma (la stazione ferroviaria e quella dei bus sono divisi dal ponte di Calatrava) potreste iniziare il tour di Venezia incamminandovi verso San Marco. Invece del solito itinerario noi proponiamo una deviazione verso sinistra per addentrarvi nella zona di Cannaregio dove potreste visitare il Ghetto ebraico (il più antico d’Europa), al di fuori del caos turistico ed immersi in un’atmosfera mistica (dopo il ponte delle Guglie).

Nel ghetto sono presenti 5 sinagoghe e 1 museo oppure provate come spuntino i dolci, soprattutto biscotti, fatti a mano e che rispettano ricette antiche, come “le recie de Aman” o “orecchie di Aman” (fagottini fatti di frolla ripieni di marmellata, mandorle, semi di papavero o cioccolato) che sono i dolci della festa di Purìm.

ghetto ebraico venezia in due giorniProseguite in seguito verso il Ponte di Rialto, dove prima del ponte potreste trovare (solo la mattina) il mercato del pesce (se vi interessano i mercati Rionali di Venezia, seguite il link) per respirare l’aria tipica veneziana e vedere come gli abitanti del posto comprano il cibo tra le “urla” dei commercianti. Se invece non vi interessa e siete interessati di più allo shopping, la zona intorno a Rialto pullula di negozi con grandi firme e immancabile una foto dalla sommità del ponte con una fantastica vista sulla Laguna.

Da qui a pochi minuti a piedi troverete il cuore pulsante della città: piazza San Marco! Qua troverete la Torre dell’orologio, la Basilica di San Marco e Palazzo Ducale. Ogni giorno a Venezia arrivano migliaia di turisti e piazza San Marco potrebbe essere affollata (soprattutto durante grandi eventi come Carnevale) e la visita alle attrazioni principali potrebbe comportare lunghe attese, per cui meglio acquistare un biglietto online per Venezia che vi permetterebbe di saltare la fila e accorciare di molto i tempi ed evitare così la coda.

Pranzetto veloce

Venezia in alcune zone (come San Marco) non è affatto a buon mercato ma con un po’ di arguzia potreste scoprire posti dove si paga poco e si mangia bene, ideale per chi ha poco tempo e vuole degustare un pranzetto veloce. Per questo occorre capire dove mangiare a Venezia spendendo poco a seconda della zona in cui vi trovate.

In alternativa, essendo a San Marco potreste provare il famoso Hard Rock Cafè (il più piccolo d’Europa) che è proprio ai margini di essa. Per gli intenditori e per chi è già stato in altre località d’Europa, vi ricorderete sicuramente che è uno di quei posti che richiama un sacco di persone ed è normale prassi attendere il tavolo per un po’ di tempo. Per evitare la coda e non perdere troppo tempo conviene acquistare un biglietto che prevede un pasto all’Hard Rock Cafè con posti prioritari.

Cosa vedere a Venezia in due giorni

Riprendendo il nostro itinerario di Venezia in due giorni da Piazza San Marco con la pancia piena, una delle cose da vedere in due giorni a Venezia è uno dei ponti più belli e importanti di Venezia, il ponte dei Sospiri (a 1 minuto da Piazza San Marco). La leggenda racconta che se due innamorati passano in gondola sotto il ponte al calar del sole, il loro amore durerà in eterno. Mentre in verità era il sospiro dei prigionieri che attraversavano il ponte sapendo che era l’ultima volta che vedevano Venezia.

ponte dei sospiri venezia in due giorniPer chi vuole continuare il tour dei ponti più belli di Venezia dovreste andare verso Dorsoduro e attraversare il ponte dell’Accademia. Prima di proseguire, ai piedi del ponte troverete le Gallerie dell’Accademia, che al suo interno ha una collezione fantastica di dipinti veneziani e veneti (ma non solo). Vale assolutamente una visita per tutti i capolavori che presenta: da Tiziano, a Tiepolo, senza dimenticare Giorgione e Lotto.

Una volta usciti dalle Gallerie proseguite il tour verso la stazione e attraversate il ponte dei Pugni, una delle cose da vedere a Venezia in due giorni. Il ponte è caratterizzato da una tradizione curiosa per cui nella sua sommità aveva luogo da settembre a Natale la guerra dei pugni tra due fazioni: i castellani di San Pietro e i nicolotti di San Nicolò dei Mendicoli.

ponte dei pugni venezia in due giorniPer concludere il tour e percorrere l’ultimo dei 4 ponti che attraversano il Canal Grande (dopo Calatrava, Rialto e Accademia) dirigetevi verso zona Santa Croce (stazione ferroviaria) e troverete il ponte degli Scalzi: il suo nome lo deve al fatto che il ponte si affaccia sulla Chiesa di Santa Maria di Nazareth, in cui la messa per molti secoli fu officiata dall’ordine dei carmelitani scalzi.

Tour in vaporetto

Una volta arrivati al ponte degli Scalzi e quindi in stazione, da qui potreste prendere dall’imbarcadero della ferrovia la linea 2 che vi permetterà ad un costo basso di fare il giro panoramico in vaporetto di Venezia (circa 60 minuti). Potrete acquistare il biglietto nelle biglietterie automatiche poste al di fuori dell’imbarcadero. Altrimenti se partite già con l’idea di usufruire del traghetto allora prenotate il biglietto sul sito dell’azienda pubblica ACTV che effettua il servizio. Qui troverete le varie linee (con le fermate), gli orari, i prezzi,alcuni biglietti speciali (come quelli a tempo) e altre informazioni utili tra cui l’accessibilità, servizi di emergenza ecc…

Aperitivo e cicchetti

A Venezia l’aperitivo è un vero e proprio rito. Se volete gustare uno spritz o un “ombra”, troverete tanti bacari e osterie dove brindare alla giornata appena trascorsa tra uno stuzzichino e un bicchiere di vino (consigliamo la zona intorno a Rialto).

Se lo spritz o il vino vi piace, ma anche il pensiero di mettere qualcosa in pancia non vi dispiace, provate il tipico “scartosso”, ovvero cartoccio con fritto da passeggio, accompagnato da un bicchiere di vino oppure provate uno dei tanti cicchetti tipici veneziani (sarde in saor, crostini con affettati, polpettine, ecc…).

In zona stazione c’è anche il molto frequentato e poco turistico bar Da Lele (frequentato molto dagli studenti e sempre pieno, chiuso il sabato), dove gustare degli ottimi e abbondanti aperitivi in stile veneziano, decisamente a buon mercato.

Venezia by night

Magica di giorno, misteriosa e intrigante dopo il tramonto, è la Venezia by night! Non tutti la conoscono sotto questa veste ma Venezia di notte è una città che affascina, diversa da tanti altri luoghi e con un carattere speciale.

Se siete abituati all’immagine di Venezia in cui orde di turisti camminano lentamente in fila indiana per vedere le principali attrazioni della città, rimarrete invece sorpresi da quello che la Laguna saprà offrirvi al calar del sole. Vi sembrerà di essere approdati in un’altra dimensione.

I giovani, gli universitari e molti veneziani preferiscono la zona di Campo Santa Margherita. Se cercate la vera movida di Venezia, questo è il posto da non perdere. Qui troverete bar, locali, ristorantini ed enoteche, dove divertirvi con gli amici (o perché no passare una serata romantica).

Chi ama la birra non potrà perdersi il pub Il Santo Bevitore, a pochi minuti dalla stazione dei treni, dove le birre sono di gran qualità e spesso c’è anche musica dal vivo. Se amate la musica jazz, non perdete il Venice Jazz Club, vicino a Campo di Santa Margherita, a Dorsoduro. Concerti live, cocktail e buon vino saranno i compagni della vostra serata in questo interessante locale.

Per i più romantici perdetevi tra le calli e sostate sulle rive dei canali, magari sorseggiando un buon bicchiere di vino, facendovi accompagnare dal rumore dell’acqua e dal silenzio che si respira in lacune zone poco frequentate (Castello e Cannaregio).

SECONDO GIORNO

Colazione

La colazione è un momento importante della giornata e a Venezia ancora di più visto che camminerete su e giù per i ponti tutto il giorno (a meno che non vogliate spostarvi sempre in traghetto). Per cui tra le varie alternative su dove fare colazione a Venezia (per chi non ha tempo da perdere) sono di provare le pasticcerie sparse un po’ in tutta la città (oppure il classico bar).

Per gli amanti della Venezia più classica e che non badano al portafoglio, invece il consiglio è quello di sedersi ai tavolini di uno dei caffè storici di Piazza San Marco, come il Caffè Florian, proprio come facevano negli anni passati i principali personaggi della storia della letteratura e dell’arte italiana ed estera.

Tour in gondola

giro in gondola venezia in due giorniNon potete dire di essere stati a Venezia se non provate questa esperienza unica nel suo genere che vi accompagnerà alla scoperta della città dall’acqua, dandovi degli scorci della città che né a piedi e né in vaporetto potreste vedere.

Noi della redazione di Venezia Help vi consigliamo di leggere l’articolo un giro in gondola a Venezia, che vi porterà alla scoperta dei vari itinerari possibili che la città ha da offrire. Intanto ve ne proponiamo uno per i tipi più curiosi, che vi accompagnerà in un tour tra i canali sconosciuti e meno frequentati.

Pranzo in osteria o trattoria tipica

Il vostro secondo giorno potreste una volta arrivati all’ora di pranzo o attingere dalle idee del pranzetto veloce del primo giorno (nei posti dove si mangia bene e si paga poco) oppure scegliere qualche bel ristorantino particolare (come Ristorante da Mario alla Fava sicuramente andrete a spendere di più ma per una volta potreste farlo).

In alternativa a tutto ciò potreste fare come i veneziani e andare in qualche osteria o trattoria tipica, che magari presenta un menù fisso del giorno, che con una decina di euro o poco più vi faranno provare qualche specialità locale (tra le altre sarde in saor o baccalà).

Per esperienza personale, noi della redazione di Venezia Help vi consigliamo la zona di Cannaregio vicino all’Università Ca’ Foscari, dove lungo la strada che costeggia il canale (partite dal ponte delle Guglie e dirigetevi verso l’università) troverete delle osterie o trattorie tipiche con menù fisso (non dite di essere turisti). Diteci poi come vi siete trovati e come avete mangiato!

Shopping

Una volta pranzato, prima di visitare qualche altro luogo storico, una delle cose da fare a Venezia in 2 giorni è di rilassarvi e fare un po’ di shopping (i negozi fanno orario continuato). Qua dipende molto da quali sono i vostri gusti e cosa intendete per shopping a Venezia.

C’è chi vuole comprare il classico souvenir e chi vuole vedere le vetrine dei grandi Brand come Chanel (zona San Marco), mentre tra le calli di Venezia potreste trovare anche qualche negozio che presenta degli oggetti lavorati a mano (vetro di Murano o borse in pelle).

Non c’è una zona particolare dove trovare questi particolari oggetti ma girate tra le vie di Venezia e guardate le vetrine (ce n’è per tutti i gusti).

shopping a Venezia due giorniAltre cose da vedere a Venezia

Il pomeriggio potreste visitare uno dei musei che di seguito vi proponiamo e vi consigliamo di andare sui vari siti per prenotare il biglietto (risparmierete tempo prezioso) e  guardare i prezzi e gli orari (nonché i giorni di chiusura).

Per altre informazioni sull’accessibilità e sull’eventuale supporto di una guida rimandiamo sempre ai siti ufficiali:

  • La Collezione Peggy Guggenheim è il museo più importante in Italia per l’arte europea e americana del XX secolo creato dall’ereditiera americana Peggy Guggenheim. Si trova a Palazzo Venier dei Leoni sul Canal Grande, in quella che fu l’abitazione della mecenate americana, raccoglie quadri di varie epoche e artisti tra cui spicca Picasso.
  • Museo di Storia Naturale consigliato soprattutto per chi ha bimbi di 3°-4° elementare. Le guide sono preparate per parlare con bambini e pur durando 2 ore, il percorso è gradevole. Dinosauri, fossili, la nascita della vita sulla terra, gli animali del passato ecc…
  • La Scuola Grande di San Rocco era la sede di una confraternita di veneziani benestanti dediti ad opere benefiche e prende il nome dal corpo di San Rocco, qui custodito. Nel 1564 la Confraternita affida a Tintoretto il compito di decorare la Scuola. Egli ha messo tutta la sua maestria nel dipingere la Sala dell’Albergo della Scuola di San Rocco: e ci è riuscito, perché questo ciclo di opere è considerato da tutti come la Cappella Sistina di Venezia. Si trova in zona San Polo e raggiungibile a piedi o in vaporetto (linea 2 imbarcadero San Tomà)

Tramonto

tramonto romantico san valentino veneziaSecondo noi una delle cose da non perdere assolutamente sono i tramonti che questa città ha da offrire e potrebbe essere l’occasione giusta per dichiarare il vostro amore (spettacolare il tramonto visto da Rialto). Tra le cose da fare e vedere in due giorni a Venezia sicuramente è osservare il tramonto in uno dei seguenti punti:

  • il tramonto in Piazza San Marco non è facile da vedere e secondo noi i punti migliori sono la terrazza dell’Hotel Danieli o ancora meglio, la vetta del campanile di San Marco.
  • il tramonto dal Ponte di Rialto sarà anche una cosa da turisti ma salire tutto il ponte e sporgersi a guardare il sole che scende è sempre un’emozione.
  • il tramonto dalla Giudecca accompagnato magari da un buon gianduiotto o biscotto tipico veneziano
  • il tramonto sull’isola di San Giorgio (a 5 minuti in vaporetto) con vista della Laguna e di Piazza San Marco è qualcosa di impagabile e super romantico.

Altre cose da sapere

Vi vogliamo elencare alcune cose che secondo noi sarebbero utili, qualora vorreste visitare Venezia in due giorni:

  • alcuni periodi si riscontra il fenomeno dell’acqua alta che nonostante possa essere un fatto unico al mondo, potrebbe causare dei disagi
  • se uno dei due giorni trovate brutto tempo dovreste sapere cosa fare a Venezia con la pioggia
  • se intendete visitare la città con il vostro amico a quattro zampe ci sono alcuni accorgimenti che dovreste sapere e vorremmo darvi alcune dritte per visitare Venezia con il cane
  • qualora foste una famiglia con bambini (e passeggini al seguito) potreste dover capire come comportarsi a Venezia con i bambini

Cosa siete riusciti a visitare in due giorni? i nostri consigli si sono rivelati utili? Raccontateci la vostra esperienza, intanto godetevi il video!

Condividi con:
Nessun Commento

Lascia un commento