HomeItinerariVenezia in un pomeriggio

Venezia in un pomeriggio

Cosa fare e vedere a Venezia in un pomeriggio

Stai valutando di visitare Venezia in un pomeriggio?

Venezia è una città unica al mondo e merita di essere esplorata con calma in ogni suo angolo. Per cogliere tutte le sfumature che può regalare ci vorrebbe molto più di mezza giornata, ma bisogna adattarsi. Avendo poco tempo a disposizione conviene concentrare le attività da svolgere in determinate zone in modo da non sprecare neanche un secondo, a meno che non si preferisca scoprire la città avventurandosi tra le sue calli senza una meta precisa.

Troverete di seguito alcuni consigli su cosa fare a Venezia in un pomeriggio, sia nel caso in cui desideriate viverla all’aria aperta che nel caso in cui la preferenza ricada sui luoghi chiusi.

 

Un pomeriggio all’aria aperta a Venezia

Visitare questa magnifica città in un bel pomeriggio di sole non ha prezzo: i colori accesi del cielo e dei canali rendono i suoi panorami ancora più mozzafiato.

Se da un lato Venezia all’aperto regala emozioni uniche, dall’altro bisogna tenere conto del fatto che è la città per eccellenza in cui si deve scarpinare: non proprio una semplice passeggiata, data la presenza dei molteplici ponti da attraversare, delle strette calli (viuzzole) in cui è facile perdersi e della folla di turisti e pendolari da schivare.

Pertanto, se le condizioni fisiche non vi permettono un tale sforzo, se avete bambini piccoli o se semplicemente non amate le lunghe camminate, meglio organizzare alcuni spostamenti della vostra breve gita in vaporetto. In questo modo potrete raggiungere direttamente i luoghi di interesse e godere di un viaggetto in Canal Grande, che attraversa il centro storico.



Consigli per visitare Venezia in un pomeriggio

Le attività pomeridiane da svolgere all’esterno sono numerose e possono essere relative all’ambito culturale, alla sfera paesaggistica-fotografica oppure legate ad esperienze che solo una città singolare come questa può offrire.

Anche combinare tipologie diverse di attrazioni può essere una buona idea. L’importante è rendersi conto dei tempi ristretti e capire dove focalizzare l’attenzione a seconda delle proprie preferenze. In ogni caso conviene programmare in precedenza le tappe imperdibili, in modo da arrivare lì con un percorso abbastanza definito in testa.

Ecco qui alcuni luoghi e alcune attività caratteristiche per assaporare Venezia in un pomeriggio all’aperto.

Osservare i principali monumenti

In mezza giornata non si può pretendere di vedere tutti i monumenti di Venezia: sono troppi e situati in sestieri diversi. Per visitarne anche solo uno o due internamente ci vorrebbero troppe ore, quindi se è la prima volta in questa città e volete avere un quadro complessivo, il consiglio è di limitarsi a osservare dall’esterno quelli principali.

Può essere utile calcolare in anticipo il tempo necessario per passare da un monumento all’altro, anche a seconda di come ci si sposta. Girare a piedi per le calli può far immergere di più nell’atmosfera veneziana, ma muoversi con il vaporetto è la scelta migliore se si punta a raggiungere un numero maggiore di monumenti in quelle 4/5 ore a disposizione.

Noi di Venezia-Help proponiamo alcune delle tappe più significative. Se decidete di dedicare l’intero pomeriggio alla parte culturale, allora il consiglio è di seguire l’ordine indicato. Altrimenti potete affiancare all’osservazione di alcuni monumenti anche altre attività.

Ponte degli Scalzi

Uno dei quattro ponti che attraversano Canal Grande e tipica postazione turistica per adocchiare le gondole. Si può notare subito all’uscita della stazione ferroviaria Venezia S. Lucia.

Ponte degli Scalzi, uno dei quattro che attraversa Canal Grande

Il primo ponte che si vede uscendo dalla Stazione Venezia S. Lucia

Ponte di Rialto

Verso il fulcro della città si trova il più antico dei quattro ponti sovrastanti Canal Grande. È uno dei simboli per cui la città lagunare è nota.

Il Ponte di Rialto visto da Canal Grande

Ecco il più antico ponte che sovrasta Canal Grande

Piazza San Marco

Cuore pulsante di Venezia in cui sono concentrati i monumenti-simbolo della città. Potete osservare l’imponente Basilica di San Marco, il Campanile di San Marco, il Palazzo Ducale e la Torre dell’Orologio.

La Basilica nel cuore di Piazza San Marco

A Piazza San Marco trovate i monumenti-simbolo di Venezia

Ponte dei Sospiri

Situato a pochi passi da San Marco, è conosciuto erroneamente come “Ponte degli Innamorati”, in realtà di romantico ha ben poco. Secondo la leggenda, i sospiri erano quelli dei detenuti che varcavano il ponte per andare in prigione e assaporavano per l’ultima volta la libertà grazie alla vista della bella laguna.

Vista sul ponte che collega Palazzo Ducale alle Prigioni Nuove

Osservate il ponte da cui i detenuti sospiravano per il sollievo di vedere la laguna

Ponte dell’Accademia

Sulla strada del ritorno, questo ponte di legno che si affaccia su Canal Grande permette di godere di una vista sorprendente. In lontananza si può intravedere la solenne Basilica di Santa Maria della Salute.

Panorama dal Ponte dell'Accademia

Dal Ponte dell’Accademia potete ammirare la Basilica di S. Maria della Salute

Gita panoramico-fotografica

La Regina dell’Adriatico non è nota solo per la sua storia e i bei monumenti, è anche piena di straordinarie vedute e opere moderne da fotografare all’aperto.

Si potrebbe passare un intero pomeriggio a scattare in continuazione oppure semplicemente seguire il proprio itinerario e fermarsi quando si scopre qualcosa di interessante. A Venezia tutto merita di essere immortalato: antichi ponti e palazzi, vicoli pittoreschi e canali, maestosi monumenti, ma anche i piccoli dettagli della vita quotidiana (come i panni stesi nelle calli tra una casa e l’altra o i giochi d’acqua che nascono con la luce del sole).

Vi indichiamo qui alcuni angoli della Serenissima meno tradizionali e più insoliti, diventati ormai un must in cui recarsi.

Terrazza panoramica del Fondaco dei Tedeschi

Anche se non siete amanti della moda e dello shopping, vale la pena salire le scale di questo centro commerciale di lusso. Vi godrete la città lagunare a 360° da una prospettiva inedita, con visuale sul Ponte di Rialto e sui tetti di Venezia. La visita di 15 minuti è gratuita, basta solo prenotare al seguente link.

Vista panoramica dalla terrazza del Fondaco dei Tedeschi a Venezia

Venezia a 360° dalla terrazza panoramica del Fondaco dei Tedeschi

Libreria Acqua Alta

È un luogo veramente suggestivo e pieno di scorci da fotografare, soprattutto nei suoi angoli a cielo aperto che si affacciano su un canale.

Area esterna nella libreria Acqua Alta di Venezia

La scala di libri in un angolo all’aperto della libreria Acqua Alta

Murales di Banksy

Se amate la Street Art non potete farvi mancare l’opera del britannico Banksy, che ha lasciato il segno su un muro nel sestiere di Dorsoduro.

Il Bambino Naufrago di Banksy a Venezia

Cercate il “Bambino Naufrago” di Banksy nel Sestiere di Dorsoduro

Giro in gondola

Uno degli elementi a cui viene più spesso associata Venezia è la gondola, simbolo di eleganza e tradizione. Il giro in gondola, romantico e suggestivo, vi permette di scoprire nuovi scorci della Serenissima inaccessibili a piedi e di ammirare da una visuale esclusiva maestosi palazzi e antichi ponti che si affacciano sui canali. È un’esperienza magica irripetibile in altre città, perché non viverla in prima persona?

Gondole allo stazio

Gondole allo stazio: sono uno dei simboli di Venezia

Questa attività tiene impegnati per un massimo di 50 minuti, quindi potete tranquillamente inserirla tra una tappa e l’altra del vostro pomeriggio veneziano. Esistono diversi tour, dai più classici a quelli che toccano le zone nascoste, persino alcuni comprensivi di commento del gondoliere. Il suggerimento è di prenotare online con largo anticipo, viste le affluenti richieste da parte dei turisti.

Ecco quindi che abbiamo selezionato alcune offerte per farvi cullare al meglio tra le onde dei canali:

Giro-in-gondola-classico-30-minuti

Giro in gondola classico di 30 minuti

Rilassatevi per 30 minuti su una gondola tradizionale e godetevi Venezia da una prospettiva diversa. Un gondoliere vi condurrà lungo Canal Grande e altri canali minori alla scoperta di scorci nascosti della città.

Giro-in-gondola-sul-Canal-Grande-con-commento

Giro in gondola sul Canal Grande con commento

Vivi un’esperienza romantica con un tour privato in gondola lungo Canal Grande. Lasciati guidare dal gondoliere e ascolta il racconto di una guida esperta sulla storia delle gondole e dei palazzi visibili dai canali.

Giro-in-gondola-condiviso-lungo-Canal-Grande

Giro in gondola condiviso lungo Canal Grande

Ammirate Venezia dall’acqua in un tour in gondola di 30 minuti lungo Canal Grande e altri canali minori. Da questo simbolico mezzo di trasporto potrete godere della vista di eleganti palazzi e di piccole bellezze nascoste.

Cosa fare a Venezia in un pomeriggio al chiuso

La città sull’acqua è sempre bella, ma visitarla all’aperto in un afoso pomeriggio estivo o in caso di maltempo (con annesso il rischio di acqua alta) può essere veramente stancante. Se il meteo non è dalla vostra parte o se semplicemente non avete voglia di stare all’aperto, non preoccupatevi! Basta dedicarsi alle esperienze indoor.

Per fortuna Venezia offre molte attività da svolgere al coperto, soddisfando gli interessi e le diverse esigenze di tutti i suoi visitatori. La parte negativa è che molto spesso sono a pagamento e richiedono una prenotazione per evitare la lunga fila di turisti che hanno avuto la vostra stessa idea. Sicuramente però non sono soldi sprecati: qualsiasi esperienza veneziana arricchirà il vostro bagaglio culturale e umano.

Vi lasciamo degli spunti per chiarire le idee su cosa fare a Venezia in un pomeriggio al chiuso.

Spostarsi al coperto: il vaporetto

Questo tipico mezzo veneziano, oltre a facilitare e velocizzare gli spostamenti, è anche un modo per godersi la città lagunare da un’altra prospettiva. Se fa freddo o è brutto tempo ci si può accomodare nella parte interna del mezzo e osservare il panorama fuori dal finestrino. Altrimenti, se consentito dalle condizioni meteo, potete restare sul ponte esterno del vaporetto a prendere un po’ di brezza lagunare e fotografare le bellezze che si affacciano sul canale. In breve tempo potete raggiungere gli edifici in cui si terranno le attività pomeridiane.

Visitare internamente musei e monumenti

Se siete appassionati di arte e architettura l’unico vostro problema sarà dover scegliere a quale zona dedicare la mezza giornata a disposizione, in quanto Venezia pullula di musei e monumenti di ogni epoca e stile. Purtroppo quasi nessuno è gratuito, ma ne vale veramente la pena perché sono previsti tour molto intensi.

Se decidete di dedicarvi ad un complesso di due o più musei vicini dovete tenere conto del fatto che vi porterà via un intero pomeriggio, ma è la scelta più azzeccata per evitare di sprecare attimi preziosi a causa degli spostamenti. Inoltre, se sapete già che le temperature non saranno delle migliori o partite già con l’idea di svolgere questa attività, è conveniente prenotare per tempo i singoli biglietti o un pacchetto cumulativo “salta fila” (a maggior ragione vista l’attuale situazione Covid).

Proponiamo di seguito alcune alternative di itinerari, che si escludono a vicenda per il poco tempo a disposizione.

Basilica di San Marco e Palazzo Ducale

Questa combo rappresenta il tour più tradizionale, molto esaustivo, che permette di immergersi nel passato dorato di Venezia.

Basilica-San-Marco

Tour della Basilica di San Marco e del Palazzo Ducale con ingresso “salta la fila”

Evita le lunghe code e accedi direttamente alla Basilica di San Marco e al Palazzo Ducale per un tour guidato. Ti aspettano opere dei più grandi artisti veneziani, cupole dorate, mosaici, antiche prigioni: questo e molto altro.

Gallerie dell’Accademia, Collezione Peggy Guggenheim, Fondazione Pinault e Basilica di Santa Maria della Salute

Sono delle chicche, situate nel sestiere di Dorsoduro, che compongono un percorso veramente completo. Prima di partire vi conviene informarvi su prezzi e orari nei singoli siti.

Visita alla collezione privata di Peggy Guggenheim

Collezione Peggy Guggenheim: arte moderna e contemporanea

Museo Correr, Teatro La Fenice e Scala Contarini del Bovolo

Tra Rialto e San Marco potete trovare questi edifici che costituiscono un itinerario più particolare. Per prezzi e orari fate sempre riferimento ai vari siti.

La scala a chiocciola di Palazzo Contarini del Bovolo a Venezia

Particolare scala a chiocciola di Palazzo Contarini del Bovolo

Bacaro Tour

Una modalità alternativa e divertente per gustarsi l’atmosfera veneziana è un pomeriggio per “bacari”. Il vostro stomaco vi ringrazierà, perché in questi caratteristici locali potrà essere saziato con degli ottimi “cicchetti” (stuzzichini di cibo) accompagnati da un buon calice di vino (definito “ombra de vin”) o da uno spritz.

Piatto di cicchetti tipici in un Bacaro Tour a Venezia

Un tipico piatto di cicchetti durante un Bacaro Tour

Dovete sapere che un itinerario completo richiede parecchie ore, facendo magari rinunciare ad altre attrazioni, perciò potete anche decidere di fermarvi in solo uno o due baretti per un veloce assaggio della cucina locale. Attenzione però che i posti a sedere sono limitati, principalmente all’aperto, in quanto queste piccole osterie nascono con l’idea di mangiare in piedi o al bancone senza posate. Quindi considerate che non sempre avrete la possibilità di accomodarvi al coperto e farvi riservare un tavolo potrebbe giocare a vostro favore.

Potete trovare alcune tappe consigliate per il tour nell’articolo dedicato all’argomento.

Tour degustazione vini e cicchetti7 (2)

Degustazione privata di vino e cicchetti a Venezia

Provate 3 vini locali e dei deliziosi cicchetti tipici in un “Bacaro Tour” veneziano. Sarete accompagnati da una guida del posto per una degustazione nei migliori baretti rustici.

Dimostrazione del vetro soffiato

Un’ultima idea è quella di conoscere Venezia avvicinandosi ad una particolare tradizione: la soffiatura del vetro. È un’arte tipica dell’Isola di Murano, ma siccome arrivare fino a lì richiede molto tempo potete averne un assaggio presso un’antica fabbrica di vetro a Venezia, vicino a Piazza San Marco.

Dimostrazione di soffiatura del vetro in una fornace di Venezia

Dimostrazione di soffiatura del vetro in una fornace a Venezia

Dato che questa attività, da svolgere nel cuore della città, non vi terrà impegnati a lungo (circa 20 minuti), permette di restare in zona a visitare qualche monumento o magari a provare altre esperienze indicate in precedenza.

Per assistere ad una breve dimostrazione di soffiatura del vetro da parte di un artigiano del mestiere, vi proponiamo la seguente offerta, che include anche un piccolo souvenir come ricordo del pomeriggio passato a Venezia:

Showroom-soffiatura-del-vetro

Venezia: alla scoperta dell’arte della soffiatura del vetro

Senza andare fino a Murano, con questo pacchetto potrete partecipare ad una breve dimostrazione di soffiatura del vetro presso un’antica fornace nel cuore di Venezia. L’artigiano creerà per voi un piccolo souvenir da portare a casa.

Come organizzare un pomeriggio a Venezia

Con solo 4/5 ore a disposizione, il suggerimento è di pianificare accuratamente il vostro itinerario, in modo da non arrivare con l’acqua alla gola.

Innanzitutto conviene individuare le tappe imperdibili secondo le proprie preferenze. Poi il trucco sta nel cercare di incastrare tra di loro le varie attività, considerando anche i tempi necessari per gli spostamenti, molto diversi se si decide di usufruire del vaporetto piuttosto che di andare a piedi. Infine prenotare in anticipo eventuali biglietti “salta fila” può farvi risparmiare code inutili.

Un ultimo consiglio è di gustarvi Venezia piano piano. Non ha senso correre da un sestiere all’altro pur di non farsi mancare niente, è meglio dedicare più attenzione a pochi luoghi ma significativi, lasciando magari ad una seconda visita quello che in un pomeriggio sarebbe di troppo.



Condividi Con:
Nessun Commento

Lascia Un Commento