HomeItinerariItinerari golosi a Venezia

Itinerari golosi a Venezia

mercato venezia

Venezia fin dalle sue origini è sempre stato un luogo d’incontro tra due diverse culture: quella orientale e quella mediterranea, e oggi, questo multiculturalismo si riflette nella città anche a partire dai suoi ristoranti. Si possono infatti trovare locali davvero differenti tra loro che offrono piatti tipici della cucina veneta o orientale, ma anche moltissime pasticcerie le cui vetrine vi faranno venire l’acquolina in bocca! Non dimentichiamoci però di uno degli elementi fondamentali della tradizione veneta, il vino, prodotto di punta della campagna veneziana, è sempre immancabile nelle tavole di noi veneti (da sempre considerati grandi beoni)!
Il nostro obiettivo qui sarà quello di darvi delle idee riguardo qualche itinerario particolare e ricercato che potrete sperimentare.

La cucina della tradizione veneta

Tre sono gli elementi fondamentali su cui si basa la tradizione veneta: la selvaggina, il pesce e la polenta; in genere ingredienti molto semplici che costituiscono piatti di non difficilissima preparazione.
Durante il vostro itinerario goloso alla scoperta della cucina della tradizione veneta, tra le tante opportunità diverse, potrete incontrare:

  • Pasta e fasioi: passato di fagioli con pasta
  • Bigoi in salsa: grossi spaghetti con salsa di sardine
  • Sardine in saor: sardine con cipolla e uvetta
  • Risi e bisi: riso vialone nano (coltivato nel veronese) con piselli
  • Fegato alla veneziana: fegato preparato con cipolle, olio, aceto e prezzemolo.
  • Baccalà mantecato: stoccafisso cotto e ridotto in crema, servito con polenta
  • Pasta o riso con nero di seppia
  • Polenta: è il cibo più rappresentativo e importante della tradizione veneta; preparata con farina di mais, viene accompagnata a moltissimi piatti in qualsiasi occasione.
  • Poenta e osei: volatili allo spiedo con polenta
  • Il radicchio rosso: anche se è una specialità trevigiana, in veneto è usatissimo durante l’inverno perché è un prodotto locale, quasi a km 0, e perché può essere usato con qualsiasi cosa: carne, pasta, stuzzichini.

    5105092274_f29221aec3_b

Dove provare la cucina tradizionale veneta

E’ inutile dire che Venezia è davvero piena di posti in cui mangiare baccalà con polenta, bigoi, sardine e altri piatti tipici della tradizione perché oltre alle osterie che offrono principalmente questo tipo di piatti (a prezzi contenuti), si possono trovare in qualsiasi bacaro. In questi piccoli bar, tradizionali a Venezia, sono serviti cicchetti di ogni tipo: crostini di polenta con baccalà o sardine, pesce fritto, riso di ogni tipo e molti altri stuzzichini. Non è quindi difficile né costoso approcciarsi alla cucina tradizionale veneta, anzi! Con pochi euro potrete infatti assaggiare qualche crostino e provare un po’ tutti i sapori di cui si costituisce la nostra cucina.
Dei luoghi in cui potrete trovare ciò di cui vi stiamo parlando sono:

  • Osteria al Squero: locale piccolo ma caratteristico, il vino è buono e offre una grande varietà di crostini e panini con prodotti tradizionali della cucina veneta.
  • Diverso da un bacaro perché offre il servizio al tavolo, anche se ha solo quattro tavoli, è l’osteria al Cicheto. Nel menù ci sono quasi tutti i piatti precedentemente elencati e in base alle diverse opinioni di chi l’ha visitato il cibo è buono e fresco.
  • Un mix tra le due alternative del bacaro e del ristorante è l‘osteria Trefanti, che unisce i sapori tradizionali di baccalà, seppie e gamberi a ricercatezza e cura dei piatti. I prezzi sono leggermente più alti ma anche la presentazione e fantasia nella creazione dei piatti è maggiore.
  • Se preferite qualcosa di più ‘rock’, potete optare per una cena all’ Hard Rock Cafe, che potete anche solo visitare o passarci un po’ di tempo mentre sorseggiate un cocktail.

La cucina etnica e dove provarla

Nonostante non siano così visibili, Venezia è piena di piccoli ristoranti orientali che vale davvero la pena provare: possiamo trovarvi cucine di tutti i tipi, dalla iraniana alla giapponese, dall’indiana all’ebraica, che vi offriranno, senza spendere cifre astronomiche, un pasto speciale immersi in un’autentica atmosfera orientale. Qui abbiamo selezionato alcuni ristoranti in base alla qualità del cibo offerto e alle buone condizioni del locale:

  • Gestito da dei ragazzi iraniani molto simpatici, l‘Orient Experience è davvero un posto da provare: in vetrina potrete scegliere tra primi secondi e contorni della tradizione afghana, greca, pakistana e araba, sperimentano insolite associazioni di gusti che, sono sicura, non vi deluderanno! Questo locale è un perfetto capolista in quanto ciò che si trova qui è davvero difficile da trovare altrove.
  • Il Buddha Soul Restò è invece un ristorante più specificatamente indiano, si trova al Lido di Venezia ed è stato giudicato molto positivamente da chi l’ha visitato. I piatti principali che vengono serviti sono pane indiano fritto con salse, riso basmati con vari condimenti e diverse pietanze di carne tra cui l’agnello. Offre molti piatti vegetariani e senza glutine e la possibilità di avere cibo Halal su prenotazione.
  • Buonissimo ristorante kosher è invece il Ghimel Garden, situato nel campo del ghetto ebraico. La location è esclusiva ed elegante ed il cibo di buona qualità.
  • Giardino di Giada è la nostra alternativa per quanto riguarda la cucina cinese: arredamento scenografico e personale gentile. C’è inoltre una vasta offerta dal punto di vista del menù sia di primi che di secondi.
  • Alla lista non può mancare, poi, la cucina messicana del ristorante Iguana: piatti tradizionali, semplici e fatti in casa. Oltre ai cibi sarà possibile gustare anche qualche cocktail messicano come il margarita.
  • Ultimo ma non per importanza è quello che tutti state aspettando: il giapponese. Zikiya sushi si trova a Cannaregio e offre, con menù ‘all you can eat’ o a buffet una vastissima scelta di piatti giapponesi: nigiri, onigiri e sushi di tutti i tipi.

orient experienceI dolci a Venezia

Essendo, come già accennato, un crocevia di culture, la pasticceria veneziana, essenzialmente secca, venne influenzata dalla raffinatezza di quella delle vicine Austria e Svizzera e dai gusti vari e speziati della pasticceria araba ed ebraica. La pasticceria veneta è ricca di paste ma anche di biscotti e focacce per tutti i gusti, senza contare i dolci che vengono fatti in occasione di ricorrenze come il San Martino o le frittelle. Qui di seguito vi nomineremo alcuni dei dolci preferiti dai veneziani!

  • I baicoli sono dei biscotti secchi tagliati a lingue sottili che anticamente venivano mangiati dai marinai durante i lunghi viaggi. Sono fatti con ingredienti molto semplici come burro lievito, farina, zucchero e uova.
  • I bussolai buranelli sono la specialità di Burano e sono a base di burro e uova.
  • Le frittelle o fritoe, come vengono chiamate in veneto, sono il dolce di carnevale per eccellenza e possono essere fatte con le mele, l’uvetta o ripiene di crema o zabaione.
  • Un altro dolce che si prepara solo in occasione dell’ 11 novembre è il dolce di San Martino, fatto di pasta frolla modellata a forma di cavallo con cavaliere e decorato con cioccolato o caramelle.
  • La pinza viene invece preparata in occasione dell’Epifania e si può trovare in diverse versioni con uvetta, fichi, mandole, mele, alla zucca eccetera.

Questi non sono assolutamente tutti i dolci della cucina veneziana ma solo alcuni, il resto li lasciamo scoprire a voi!
Accanto alla pasticceria veneta, c’è quella ebraica, molto semplice ma deliziosa, fatta di cornetti, veneziane, biscotti e torte ripiene con cioccolato, ricotta eccetera.

13098882013_d32d37e398_hVini a Venezia

Nel dicembre del 2010 la lista dei vini a denominazione di origine controllata (DOC) si arricchisce dei vini ‘Venezia’ e possono definirsi tali: Rosso, Merlot, Cabernet-Sauvignon, Cabernet franc, Chardonnay, Pinot grigio, Bianco spumante, Bianco frizzante, Rosato, Rosato spumante, Rosato frizzante ottenuti da uva della provincia di Venezia o Treviso. Sarà quindi un’ottima idea, per chiunque non l’abbia mai fatto, assaggiare questi vini accompagnati, magari, da qualche stuzzichino della tradizione. Se siete interessati a qualche tour di degustazione potete consultare la pagina dedicata.

vini-enoteche-venezia-wine-itinerariVenezia per vegani

Data la diffusione, soprattutto negli ultimi anni, del veganesimo, anche Venezia si è munita a dovere di molti ristoranti che offrono menù anche per persone vegetariane. Se volete avere maggiori informazioni riguardo cosa e dove possono mangiare i vegani a Venezia, vi proponiamo la nostra pagina a riguardo.
Non mancano, infine, anche locali in cui viene offerto un menu specifico per celiaci.

Condividi con:
Commenti
  • Bell’articolo!! interessante sapere quali sono i tipici piatti veneziani, così tra un mese che ho prenotato alcuni giorni a Venezia so cosa posso assaggiare di tipico!!

    26 maggio 2017

Lascia un commento