HomeConsigliDove mangiare a Venezia spendendo poco

Dove mangiare a Venezia spendendo poco

Venezia è una delle mete turistiche più ricercate al mondo ed è rinomata non solo per le sue gondole e le maschere, per la sua storia e il patrimonio artistico, ma anche per la sua lunghissima tradizione culinaria, ricca di sapori diversi e di ingredienti tipici della laguna e del territorio veneto.

In tutta la città, i bar e i ristoranti frequentati unicamente dai turisti sono tantissimi, tuttavia è ormai risaputo che Venezia è una città costosa e molto spesso consumare un pasto può diventare troppo dispendioso per coloro se non sanno dove trovare un locale davvero economico (e non possono affidarsi ad un amico veneziano che li consigli).

Eccovi allora alcuni suggerimenti e consigli sui locali migliori dove mangiare a Venezia spendendo poco.

Osterie e bacari

Per non far ricadere la scelta sulle solite pizzerie o, peggio, sui fast food posti lungo gli itinerari più famosi, per mangiare bene a Venezia e spendere poco vi consigliamo di orientarvi prima di tutto sulle osterie e sui più veneziani bàcari, dove potrete scoprire i sapori tipici dell’enogastronomia veneziana in un ambiente rustico e conviviale, il tutto a un prezzo ragionevole.

I veneziani li frequentano soprattutto per bere un’ombra di vino accompagnata da cicchetti vari, come una fetta di pane con salumi vari, polpette, sarde in saòr, baccalà mantecato e chi più ne ha più ne metta.

cicchetti

Tra bacari e osterie a Venezia c’è solo l’imbarazzo della scelta. Le zone più ricche di bacari sono quelle di San Polo e Cannaregio, mentre se cercate qualcosa di più defilato vi conviene spostarvi in direzione Castello. Di sicuro l’esperienza di un bacaro sarà molto più “veneziana” di un classico ristorante e il vostro portafogli vi ringrazierà!

Vi suggeriamo una breve selezione di ottimi bacari e osterie con un buon rapporto qualità/prezzo, dove potrete scegliere tra una grande varietà di cicchetti e stuzzichini vari senza spendere molto.

A Cannaregio

Il Paradiso Perduto – Fondamenta della Misericordia 2540
Vicino al Ghetto Ebraico, questo locale offre un’ottima e vasta scelta di cicchetti, dai fritti di ogni genere (provate il “gran fritoin”, il loro cavallo di battaglia!) alle polpette, dalle mozzarelle in carrozza al baccalà mantecato. E’ anche trattoria e ci si può fermare a pranzo e cena, vi consigliamo però di prenotare un tavolo o di arrivare molto presto perché è sempre pieno. In alternativa, potrete consumare il vostro fritto seduti sulla riva della Fondamenta come fanno in molti. E’ aperto dalle 11 alle 22 ed è chiuso il martedì.

Osteria Al Timon – Fondamenta degli Ormesini 2754
Poco distante dal Paradiso Perduto si trova Al Timon, ideale per mangiare qualcosa di tipicamente veneziano spendendo poco. Il locale ha pochi tavoli all’interno, ma con la bella stagione si allarga con un bel plateatico sulla fondamenta e ci si può accomodare anche sulla barca ormeggiata nel canale antistante. Vanta un’ampia scelta di cicchetti, fritti e specialità di pesce, inoltre può capitare anche di godere di un concerto dal vivo. Se trovate posto a sedere, a pranzo e a cena potrete gustare una buona cucina casalinga, semplice e dal prezzo accessibile. Ottima la carta dei vini.

AL TIMON RID

Osteria Ca’ D’Oro detta Alla Vedova – Calle del Pistor 3912
Ufficialmente Osteria Ca’ d’Oro ma per tutti Alla Vedova, è uno dei bacari più famosi di Venezia. E’ quasi impossibile sedersi (se volete sedervi a un tavolo vi conviene prenotare), ma i suoi cicchetti si possono gustare in piedi a partire dalle mitiche polpette, le migliori della città. Alla Vedova è anche una trattoria “con pochi fronzoli”: il menù non è vastissimo e consta quasi solo di piatti di pesce, tuttavia primo, secondo e dolce con vino della casa vi farà spendere intorno ai 28 €. Il locale è chiuso il giovedì e la domenica a pranzo.

Osteria Al Ponte – Calle Larga G. Gallina 6374
Accanto al Ponte Cavallo che porta in Campo SS. Giovanni e Paolo si trova l’Osteria Al Ponte. Il locale ha pochi posti a sedere ma offre tanti stuzzicanti piatti tipici, assaggi e crostini, oltre che taglieri di salumi e formaggi, il tutto accompagnato da vini locali e non. I cicchetti costano intorno ai 2 € al pezzo. Oltre a questi, potrete gustare buoni piatti di pasta e di pesce alla griglia spendendo circa 20 €. Per sedersi ai tavoli è meglio prenotare.

Cicchetteria Venexiana Da Luca e Fred – Rio Terà S. Leonardo 1518
Si trova a pochi passi dalla stazione, in Strada Nova vicino al Ponte delle Guglie. Piccolo e dall’atmosfera familiare, il locale ha anche dei tavoli all’esterno dove ci si può sedere. Ha una vasta scelta di cicchetti sia di pesce che di carne e una grande selezione di paninetti e fritti esposti sul bancone all’entrata che difficilmente superano i 2 €, mentre le ombre costano a partire da 1,50 €. Primi e secondi costano sui 12-15 €, ma si può anche ordinare il menù a prezzo fisso. E’ aperto dalle 9 alle 23 e chiuso il martedì.

BACARI VENEZIA RID

A San Polo

Osteria Alla Ciurma – Calle Galeazza 406a
Un bacaro con la B maiuscola, indicato soprattutto per l’aperitivo o una sosta veloce, a due passi dal Ponte di Rialto. Il locale è piccolissimo, con pochi tavoli e qualche sgabello, ma si può mangiare e bere un’ombra anche fuori. I cicchetti sono freschi e di stagione, da comporre in base all’ispirazione del momento. Ottime le polpette di carne e quelle di tonno, i fritti e i crostini con il pesce, offre anche un’ampia scelta di calici di vino di qualità a prezzi contenuti. Si parte da circa 1,50 € per cicchetto e da 2 € al bicchiere per il vino.

All’Arco – Calle de l’Ochialer 436
A due passi dal mercato di Rialto, è uno dei bacari storici più amati dai veneziani. È molto piccolo, con qualche tavolino all’esterno appunto sotto l’arco. La gestione è familiare ed è ormai alla terza generazione. Sul banco sono esposti tanti cicchetti diversi: da non perdere i crostini di baccalà mantecato accompagnati da un ottimo prosecco. L’offerta gastronomica dell’osteria dipende dalla stagionalità dei prodotti e dalla loro disponibilità al mercato lì vicino. Cicchetti e bicchieri di vino costano a partire dai 2 € circa. Attenzione perché spesso il locale chiude poco dopo le 17.

Cantina Do Spade – Calle delle Do Spade 859
Sempre in zona Rialto, si trova questo locale che risale alla fine del ‘400 e leggenda narra che a suo tempo fosse frequentato anche da Casanova. L’atmosfera è quella tipica del bacaro veneziano: gli spazi non sono molti, quindi per chi vuole cenare è indispensabile prenotare, mentre se si preferisce un’ombra e un cicchetto (vi consigliamo i fiori di zucca fritti e ripieni di baccalà!) bisognerà accontentarsi di sostare nella calle fuori dall’osteria. Si può anche ordinare un primo piatto (a circa 14 €), mentre un pasto completo vi costerà intorno ai 30 €.

panineti

Al Mercà – Campo Bella Vienna 213
Vicino al Ponte di Rialto trovate questo bacaro piccolissimo (da 3 metri quadrati, forse il più piccolo di Venezia), il cui il bancone si affaccia direttamente sul campo antistante. Ottimo per un aperitivo alla veneziana con cicchetti sempre freschissimi (a partire da 1,50 € circa), offre anche un’ampia scelta tra 40 etichette di vini bianchi e rossi, birre e il classico spritz. Date le dimensioni del locale non vi sono posti a sedere, tuttavia si può rimanere in piedi in campo o spostarsi in Erbaria per sedersi sul molo che si allunga in Canal Grande. E’ aperto tutti i giorni dalle 9 alle 21 ed è chiuso la domenica.

Cantina Ai Do Mori – Calle dei Do Mori 429
Il più antico bacaro di Venezia conserva l’atmosfera di un tempo con la presenza di damigiane posizionate in tutto il locale e il soffitto tappezzato da paioli in rame. Offre una ricca proposta di cicchetti a base di carne e pesce che costano sui 2 €, un bicchiere di vino invece costa circa 2,50 €. La specialità della casa è il “francobollo“, un piccolissimo tramezzino quadrato, farcito con granchio, gamberetti, prosciutto, coppa di toro e molto altro. Consigliamo di andare presto perché chiude alle 20!

A San Marco

Osteria Enoteca Al Volto – Calle Cavalli 4081
Vicino a Campo San Luca nel centro di Venezia si trova l’Osteria Al Volto. Qui si possono gustare tanti squisiti cicchetti che variano a seconda del giorno e della stagione, come crostini e paninetti con baccalà mantecato, speck e tarassaco, lardo pepato con pomodorini secchi. Ampia è anche la scelta di cicchetti di pesce, dai folpetti alle sarde in saor, gamberi e tanto altro. Si parte da 1 € circa per un’ombra della casa e dai 2 € in sù per i cicchetti.

A Castello

Osteria Al Portego – Calle della Malvasia 6014
Tra i preferiti degli studenti e ottimo per mangiare qualcosa a Venezia spendendo poco, il locale è sempre molto affollato. Ha pochi posti a sedere e serve gustosi piatti della tradizione. Si trova a San Lio, vicino al Ponte di Rialto, ed essendo posto sotto un ampio porticato consente di consumare l’aperitivo all’aperto, appoggiati ai tavolini o alla vera da pozzo. I cicchetti sono esposti in vetrina e sono soprattutto di pesce, da accompagnare con un bicchiere di prosecco o un rosso della casa, tutti ottimi ed economici. E’ aperto tutti i giorni dalle 10:30 alle 22:00.

photo-of-osteria-al-portego

Bacaro Risorto – Fondamenta Osmarin 4700
Nel centralissimo Campo San Provolo si trova questo piccolo locale il cui nome si deve al fatto che è stato stato costruito sulle fondamenta di un altro bacaro, forse il primo a Venezia. Offre un’ottima selezione di vini e di birre, i cicchetti costano circa 1,20 € ciascuno. Qui potrete ordinare abbondanti porzioni di baccalà fritto e soprattutto potrete provare una combinazione che non delude mai: spritz e sarde in saor. Ha pochi posti a sedere ed è affollatissimo anche la sera.

A Dorsoduro

Cantinone già Schiavi – Fondamenta Nani 992
Si trova proprio davanti allo Squero di San Trovaso in una caratteristica zona di Venezia, tra le Zattere ed il ponte dell’Accademia. Offre una cucina tipicamente veneziana ed è molto popolare anche per i cicchetti della signora Sandra (intorno agli 1,50 €), i panini con la soppressa o la porchetta e le polpette, accompagnati da ottimo vino (1 € circa quello della casa, dai 2 € in sù per i vini della loro vasta selezione). E’ aperto ogni giorno dalle 8 alle 20, tranne il giovedì e la domenica mattina. Il prezzo medio per un pranzo è di circa 25 €.

SCHIAVI RID

A Santa Croce

Bacareto Da Lele – Campo dei Tolentini 183
Si trova di fronte alla chiesa di S. Nicola da Tolentini, a due passi da Piazzale Roma. Più che un bacaro, Da Lele è proprio un’istituzione, soprattutto tra gli studenti: qui potrete mangiare panini mignon, gustosi e ad un ottimo prezzo (circa 1 €). Birra e spritz a 1,50 €, le ombre di vino partono da 0,80 €. Il locale è piccolissimo e non ha posti a sedere (ci si può accomodare sugli scalini di fronte alla chiesa), ed è sempre affollato. Di solito è aperto dal lunedì al venerdì dalle 6 alle 20, mentre il sabato resta aperto fino alle 14, ma gli orari possono variare. La domenica invece è chiuso.

Trattorie e bar

Venezia non è solo bacari e osterie e per mangiare bene senza spendere una fortuna potrete fare affidamento anche su diversi locali che offrono un ottimo menù e tante specialità ad un piccolo prezzo. Potrà capitare di non trovare i cicchetti, ma fidatevi, sarà comunque un’esperienza da ricordare! Eccovi alcuni indirizzi di trattorie e bar famosi in tutta Venezia per la loro bontà e soprattutto per il loro ottimo rapporto qualità/prezzo.

TRATTORIA VENEZIA RID

Trattoria Da ‘a Marisa – Fondamenta San Giobbe 652b, Cannaregio
Aperto dal 1965, questo locale è un’istituzione a Venezia, dove potrete provare piatti tradizionali a prezzi abbordabili. Ogni giorno a pranzo è pieno di gente, tra lavoratori, studenti e turisti. E’ possibile sedersi nell’accogliente sala interna o a un tavolo sul canale di Cannaregio. Il menù del pranzo è a base di carne e per circa 15 € potrete prendere pasta, un piatto del giorno, contorno, vino e caffè. La sera le specialità sono a base di pesce, ma il conto sarà sui 35 €. E’ aperto tutti i giorni a pranzo, dal martedì al sabato sera con prenotazione (attenzione che la lista d’attesa è lunga!).

La Bagatela – Fondamenta delle Capuzine 2925, Cannaregio
Superato il Ghetto Ebraico, poco distante dalla movida tipica di quella zona si trova La Bagatela. Stefano e Lele hanno aperto questo bar/pub 25 anni fa frequentatissimo dai veneziani. La cucina serve fino all’una di notte e Lele, lo chef, è rinomato per i suoi panini che assembla meticolosamente (come il famoso “Megatron”). Se deciderete poi di acccompagnare il vostro sandwich con uno spritz preparato da Ale, il barman rockettaro, con circa 10 € avrete cenato. E’ aperto dalle 18, chiuso lunedì e martedì.

Bar Ai Nomboli – Calle dei Nomboli 2117, San Polo
A due passi da campo San Polo, il bar Ai Nomboli è molto popolare soprattutto per i tantissimi tipi di tramezzini alla veneziana e i famosi panini caldi (almeno una quarantina di varietà diverse a circa 6 € ciascuno), i quali hanno permesso a questo locale di entrare nella classifica delle migliori paninerie di Italia. Il locale è piccolo ma accogliente, oltre al banco potrete accomodarvi su seggioline disposte lungo la parete oppure, durante la bella stagione, ai tavolini all’aperto. Unico avvertimento: se vi capita di entrare all’ora di pranzo, è possibile che dobbiate rimanere in piedi. Chiuso la domenica.

Rosticceria Gislon – Calle de la Bissa 5424, San Marco
Dietro Campo San Bartolomeo, è la rosticceria più famosa di Venezia ed è sempre affollata. Qui si può scegliere se fermarsi per un pranzo veloce con mozzarelle in carrozza (circa 1,50 € al pezzo, provate quelle con l’acciuga!) e molti altri stuzzichini, oppure pranzare scegliendo tra i piatti del self-service, principalmente a base di pesce. In alternativa ci si può accomodare al piano di sopra e pranzare o cenare alla carta. In ogni caso spendereste meno di 20 €. E’ aperto tutti giorni dalle 9 alle 21:30.

Trattoria-alla-Rampa-Venezia RID

Trattoria Alla Rampa – Via Garibaldi 1135, Castello
Alla fine di Via Garibaldi c’è la Trattoria Alla Rampa. Il bar è gestito da Fabio Fontebasso, mentre sua sorella, Fabie, cucina un menù molto veneziano usando prodotti freschi e di stagione. Il pranzo viene servito in una rustica sala da pranzo, e dalle 12 alle 12:45 c’è il “menù operai” intorno ai 13 €, con pasta, portata principale, vino e caffè. Diversamente all’una inizia il menù à la carte. Le specialità includono una deliziosa zuppa di pesce, spaghetti alle vongole, risi e bisi e seppie in tecia. La pasta costa sui 10 €, i piatti principali intorno ai 14 €. Aperto solo a pranzo, è chiuso la domenica.

Al Nono Risorto – Sotoportego De Siora Bettina 2338, Santa Croce
A pochi passi dal mercato del pesce di Rialto, Al Nono Risorto è un ristorante rustico che con la bella stagione offre anche la possibilità di mangiare sotto al verde pergolato nel giardino esterno. La gestione è giovane e la trattoria è frequentata da veneziani. Tra i luoghi ideali per mangiare bene senza spendere molto, il locale è specializzato in pesce e piatti della tradizione, ma si può tranquillamente ordinare anche una pizza. Vi consigliamo di prenotare un tavolo per tempo, il locale è quasi sempre pieno.

Fare come gli studenti

Una strategia efficace per scovare dei posticini insoliti dove poter mangiare spendendo poco a Venezia è quella di seguire un particolare tipo di autoctono: lo studente. Chi meglio di lui può darvi la dritta giusta per mangiare senza spendere una fortuna?

Le zone preferite sono ovviamente quelle in cui sono presenti scuole ed università (Dorsoduro soprattutto), in particolare Campo Santa Margherita rappresenta un po’ il cuore della vita universitaria anche per la concentrazione di locali a portata di studente. E se il Bacareto Da Lele è in assoluto il locale preferito, eccovi alcuni dei bar e ristoranti più gettonati tra gli studenti dove poter consumare un pasto dal prezzo accessibile a Venezia.

caffè rosso RID

Caffè Rosso – Campo Santa Margherita 2963, Dorsoduro
Il Caffè Rosso – o semplicemente Il Rosso – è uno dei punti di ritrovo preferiti da veneziani, studenti e turisti. Situato in Campo Santa Margherita, a due passi dall’università, è un locale storico al cui interno troverete un’atmosfera un po’ art déco, con tea room arredata in legno bianco. All’interno è piccolo, ma con la bella stagione ci si può sedere ai tavolini posti fuori in campo. Ideale per colazioni, aperitivi e pranzi veloci a poco prezzo, ci saranno sempre tavoli pieni di giovani e tanti ottimi caffè, spritz, panini, toast, tramezzini (vanno a ruba e costano intorno agli 1,60 €). Chiuso la domenica.

Café Noir – Crosera San Pantalon 3805, Dorsoduro
Un must tra gli studenti universitari. Vicinissimo all’università e in un punto nevralgico di Venezia, questo locale è molto suggestivo con i suoi toni un po’ cupi e l’interno un po’ trasandato e fiocamente illuminato dalle luci retrò. Famoso in tutta la città per i suoi panini e le sue piadine super farcite e dai prezzi modici (circa 5 €), durante l’ora dell’aperitivo il bancone si riempie di tanti stuzzichini sfiziosi e tantissima gente fino a tarda sera.

La Cambusa – Dorsoduro 2334
Vicino all’università, La Cambusa è il luogo perfetto per il pranzo: porzioni generose, pochi e semplici piatti ma buoni e a prezzi convenienti. I primi costano sui 7 €, un secondo con contorno sugli 8 € e si può ordinare anche da asporto. Durante le ore di punta è sempre pieno ed è anche possibile accomodarsi ai tavolini fuori all’aperto.
A pochissimi passi trovate anche il bar Al Canton (Dorsoduro 2247), molto amato dagli universitari, dove a pranzo è possibile mangiare toast, insalate, panini, tramezzini e molti altri piatti freddi e caldi a un prezzo economico.

Al Parlamento – Fondamenta Savorgnan 511, Cannaregio
Vicino al Ponte Tre Archi trovate Al Parlamento, un locale giovane e dal design accattivante, punto di riferimento per i giovani e gli universitari della vicina facoltà di Economia. E’ aperto tutto il giorno e offre un buon servizio bar ma anche panini, piadine, insalate e primi, il tutto con un buon rapporto qualità/prezzo. Durante la bella stagione è possibile sedersi all’aperto con vista sul caratteristico rio di Cannaregio e può capitare di assistere anche a concerti live.

Dove trovare i locali

Di seguito vi mostriamo la mappa dove poter trovare tutti i bacari, bar e ristoranti consigliati da noi per mangiare bene e spendere poco a Venezia citati in questo articolo. Seguendo la legenda, troverete inoltre i vari locali già divisi per genere.

Legenda
in rosso: osterie e bacari
in blu: trattorie e bar
in giallo: locali preferiti dagli studenti

Ricapitolando…

Si sa, Venezia è in assoluto una delle città più belle del mondo. Si sa anche però che Venezia è una delle città più costose al mondo e proprio per questo motivo spesso si rischia di spendere un patrimonio per un pasto al ristorante (che può essere anche di pessima qualità).

In generale, per non farvi svuotare il portafogli, è importante che seguiate alcune semplici regole:

  • seguite sempre i consigli dei veneziani doc: vi daranno la dritta giusta!
  • prima di accomodarvi in un ristorante, leggete i prezzi affissi fuori (date anche un’occhiata al prezzo dell’acqua in bottiglia, del vino e del caffè)
  • informatevi se coperto e servizio sono inclusi nel conto finale
  • pranzando presto (alle 12) riuscirete a trovare più facilmente buoni piatti a un buon prezzo
  • a cena andate pure di cicchetti: costerà infinite volte meno di una cena in un ristorante “acchiappa-turisti”

Detto questo, non ci resta che augurarvi una buona vacanza e ricordarvi che, seguendo le dritte giuste sul dove andare, mangiare a Venezia spendendo poco è ancora possibile.

Condividi con:
Commenti
  • Godersi un aperitivo in Campo Santa Margherita è stupendo! Respiri a pieno l’atmosfera veneziana!! da provare!!!

    30 luglio 2016
  • Il bacareto da lele non ha ugualiii..fateci un salto per un panino o per bere qualcosa..rimangono tutti soddisfatti!!

    2 agosto 2016

Lascia un commento