HomeConsigliCosa fare gratis a Venezia: 10 attrazioni gratuite

Cosa fare gratis a Venezia: 10 attrazioni gratuite

Come tutte le principali città italiane, anche Venezia risulta essere una città abbastanza costosa. Tuttavia, accanto ai numerosi punti di interesse visitabili a pagamento, organizzandosi in anticipo è possibile fruire di un numero di attrazioni che sono gratuite sempre o solo in alcuni periodi dell’anno.

In questo articolo troverete una piccola guida su 10 attrazioni gratuite per scoprire cosa visitare e cosa fare gratis a Venezia. Questo articolo comprende alcune delle attrazioni più conosciute della città e altri luoghi più particolari che vale la pena vedere.

10 idee su cosa fare gratis a Venezia

  • visitare i musei statali
  • terrazza panoramica del fondaco dei tedeschi
  • visitare la Basilica di San Marco
  • attraversare i ponti più famosi
  • scoprire la calle più stretta di Venezia
  • osservare la costruzione delle gondole allo Squero di San Trovaso
  • visitare la Libreria Acqua Alta
  • riposarsi nei parchi e giardini di Venezia
  • scoprire il Ghetto Ebraico
  • girare per i mercati rionali di Venezia

Musei gratuiti la prima domenica del mese

Visitare i più importanti musei della città lagunare è sicuramente dispendioso in termini di tempo e denaro, tuttavia i 5 musei statali della città di Venezia sono aperti gratuitamente al pubblico la prima domenica del mese da ottobre a marzo e possono essere inseriti nel vostro itinerario su cosa fare gratis a Venezia.

Vediamo ora più nel dettaglio quali sono i musei statali di Venezia:

  • le Gallerie dell’Accademia, nel sestiere Dorsoduro contengono la più grande collezione di arte veneziana e veneta esistente. oltre ad essere uno dei musei più celebri della città, vi consigliamo di visitarlo per ammirare le opere di grandi artisti come Tintoretto, Giorgione e Canova.
  • Il museo d’arte orientale, situato nel sestiere di Santa Croce, potrebbe risultare particolarmente interessante a chi è amante dell’arte orientale o affascinato dalle armi e armature giapponesi originali che vi sono conservate.
  • Il museo di Palazzo Grimani sorge nel sestiere Castello. Un tempo abitazione di tre dogi veneziani, ospita oggi un museo da per ammirare in particolare la splendida Tribuna ricoperta di nicchie che ospitano statue romane e le mostre temporanee organizzate nel corso dell’anno.
  • Il museo archeologico nazionale in piazza san Marco, una tappa comoda se si unisce a una visita alla Basilica di San Marco (anch’essa gratuita!). Il patrimonio museale comprende sculture antiche greche, romane ed egizie, ma anche bronzi, monete e oggettistica antica.
  • Galleria Giorgio Franchetti nel palazzo Ca’ D’Oro affacciato sul canal Grande a Cannaregio. Sono qui conservate opere di pregio che vale la pena di visitare soprattutto se amanti della pittura di Mantegna e Tiziano.

 

Per altri musei situati a Venezia per arricchire il vostro itinerario vi lasciamo il link al nostro articolo dedicato ai dieci imperdibili musei a Venezia.

Terrazza panoramica gratuita del Fondaco dei tedeschi

Uno dei modi migliori per osservare la città di Venezia è sicuramente dall’alto, dalla terrazza panoramica gratuita del Fondaco dei tedeschi o della Basilica di San Marco

Il Fondaco dei tedeschi è l’antico punto d’approdo delle merci da Oriente. Oggi l’edificio ospita negozi di lusso e una spettacolare terrazza panoramica accessibile gratuitamente previa prenotazione per 15 minuti (è sufficiente prenotare l’orario di visita e presentarsi sul posto 10 minuti prima).

I 15 minuti a disposizione possono sembrare pochi ma vi assicuriamo che sono sufficienti a godersi il panorama sul centro storico e a scattare fotografie pittoresche. Particolarmente consigliata e ambita è la fascia oraria al tramonto, che rende il panorama ancora più magico. Prenotate per tempo per assicurarvi un posto!

Il fondaco si trova a pochi passi dal ponte di Rialto e dal mercato rionale di Rialto. E’ raggiungibile comodamente da vaporetto attraverso la linea 1 e la linea 2.
In alternativa si raggiunge indicativamente in 25 minuti a piedi partendo dalla Stazione Ferroviaria.

 

Acquista il biglietto del vaporetto senza commissioni

Entrare nella basilica di San Marco

In pochi sanno che uno dei luoghi più conosciuti e il simbolo per eccellenza di Venezia è visitabile gratuitamente: la Basilica di San Marco.

La basilica è suddivisa in una parte gratuita e in alcune zone a pagamento.
Ciò che si può fare gratis è ammirare i mosaici che ricoprono la chiesa e le cupole dorate.
In più è possibile osservare il corpo di San Marco, conservato sotto l’altare.

 

Le altre parti che rientrano nel suo complesso quali la Terrazza panoramica, la Pala d’Oro, il Tesoro di San Marco e il museo sono a pagamento.
Il nostro consiglio è quello di approfittare della gratuità della visita alla Basilica, ma crediamo che approfondire la propria visita estendendola al museo, o ammirare la vista su Piazza San Marco della terrazza siano esperienze di cui è difficile pentirsi.

 

La basilica di San Marco è una delle attrazioni più visitate di Venezia e ha sempre lunghe code di turisti davanti all’entrata. Noi vi suggeriamo pertanto di prepararvi davanti alla basilica verso l’orario di apertura per poter condurre la vostra visita con calma e con un numero minore di persone all’interno.

 

Se siete interessati ad arricchire la vostra visita salendo sulla terrazza panoramica della basilia e usufruendo anche di una visita guidata della chiesa, vi lasciamo a seguire un’offerta in merito.

Basilica-San-Marco-interno

Tour della basilica e accesso alla terrazza panoramica

Approfitta di un tour che ti permette di saltare la fila e di accedere direttamente alla Basilica di San Marco. Al suo interno potrai apprezzare a pieno le ricche decorazioni grazie alle spiegazioni di una guida esperta e concludere la tua visita alla basilica ammirando il panorama e Piazza San Marco da un punto privilegiato: dall’alto della terrazza panoramica.

Girare per la città

Tra le attività più classiche da fare gratis a Venezia c’è sicuramente una visita ai punti di interesse disseminati per la città e disponibili tutto l’anno quali ponti, quartieri caratteristici e parchi.

Tra le proprie visite a musei e palazzi, anche solo girare per le calli di Venezia si dimostra quindi un’esperienza da fare per respirare l’atmosfera veneziana visitare attrazioni interessanti e gratuiti.

Vediamo ora alcune di queste attrazioni particolari (e gratis) da inserire nel proprio itinerario nella città lagunare:

Ponti

I ponti sono uno dei luoghi più caratteristici e allo stesso tempo gratuiti della città di Venezia.
I più grandi e maestosi sono a tutti gli effetti un’attrazione turistica e sono tutti osservabili e per la maggior parte visitabili gratuitamente.

Vediamo ora alcuni dei ponti di Venezia più celebri da aggiungere al vostro tour delle cose da visitare e da fare gratis a Venezia:

Ponte di Rialto

Tra le tappe obbligate quando si scopre Venezia a piedi troviamo il Ponte di Rialto. E’ forse il ponte più famoso di Venezia e uno dei luoghi simbolo della città.
Salendo sul ponte di Rialto è possibile ammirare la vista sul Canal Grande, scattarsi una suggestiva fotografia e osservare le vetrine delle botteghe, parte integrante del ponte.

Ponte dei Sospiri

Oggi considerato il ponte degli innamorati, il Ponte dei sospiri un tempo era collegato al Palazzo delle prigioni.
E’ sufficiente osservarlo gratis dall’esterno dal vicino Ponte della Paglia, non lontano da Piazza San Marco. Il ponte dei sospiri è considerato uno dei ponti più belli della città, ed è un luogo molto ambito per scattarsi una foto romantica.

Per i più curiosi della sua misteriosa storia, il ponte è visitabile internamente a pagamento ed è compreso nelle visite guidate a Palazzo Ducale.

Ponte dell’Accademia

Il Ponte dell’Accademia, collocato nel sestiere Dorsoduro è un ponte in stile industriale accessibile gratuitamente e scelto principalmente per la magnifica vista che offre sul Canal Grande.
Osservando a est si intravede la Basilica di Santa Maria della Salute e Punta della Dogana che rendono la vista mozzafiato e degna di una fotografia in ricordo della vostra vacanza.

Caldamente consigliata è una visita a questi ponti di sera, al tramonto per godervi una vista romantica sui canali.

La calle più stretta di Venezia

Perdersi tra le calli di Venezia è sicuramente un momento di passaggio per tutti i turisti che visitano Venezia.

Tra le circa 3000 calli presenti nella città, una tra le più curiose è la Calletta Varisco. Collocata nel sestiere di Cannaregio, è una delle vie più strette d’Italia e con i suoi 53 cm non appare in alcune mappe della città.

All’interno del vostro itinerario nella città vi suggeriamo di passare di fronte o attraverso la calle più stretta di Venezia dove scattarvi una simpatica fotografia.

Squero di San Trovaso

Se volete avere l’impressione di essere tornati indietro nel tempo, allora lo Squero di San Trovaso è il posto che fa per voi.
Si trova nel sestiere Dorsoduro, ed è il luogo in cui ancor oggi si costruiscono a mano le gondole. E’ uno dei soli tre cantieri navali della città, e tra di essi è quello più antico.

Sebbene lo squero sia visitabile attraverso visite guidate a pagamento, è comodamente situato dal lato del canale opposto rispetto a un bar in cui si può bere lo spritz e ammirare la riparazione delle gondole completamente gratis.
Osservare la costruzione delle gondole è una tappa alternativa che affascina i turisti di ogni età, ma ha particolarmente successo con i più piccoli per chi visita la città con i bambini.

La Libreria Acqua Alta

Nel vostro itinerario per visitare Venezia gratis non può mancare una delle librerie più particolari della città ad ingresso libero: la Libreria Acqua Alta.

La particolarità di questo posto sta nella disposizione dei volumi che vende: i libri sono adagiati su gondole, carriole e mastelle per evitare che si bagnino in caso di acqua alta.

La libreria prende il nome da questo fenomeno tipico di Venezia e conserva anche parte di quei volumi che l’acqua ha rovinato con il suo innalzamento.
Enciclopedie rovinate sono infatti usate come gradini di una scalinata sul retro della libreria e tappezzano le pareti all’esterno rendendo questa libreria un punto ideale per foto scenografiche.

La Libreria Acqua Alta è un luogo affascinante e misterioso di cui consigliamo caldamente una visita anche solo per mettere piede in un luogo unico nel suo genere che troverete solo a Venezia.

Giardini e parchi gratuiti a Venezia

Se siete in giro a piedi per la città e cercate un luogo in cui fare una pausa o un picnic gratis a Venezia, allora potete scegliere una delle 500 aree verdi della città quasi tutte accessibili gratuitamente.

Tra i più importanti giardini di Venezia possiamo trovare:

  • I Giardini Reali un parchetto che rappresenta un’oasi di tranquillità accanto alla caotica piazza San Marco.
    Il parco gratuito ospita una varietà di piante esotiche e non. perfetto per una passeggiata tra una visita e l’altra ai musei di Piazza San Marco.
  • Il Parco delle Rimembranze è uno dei polmoni verdi più estesi della città sull’isola di Sant’Elena, lontano dai percorsi battuti dai turisti, ma allo stesso tempo facilmente raggiungibile.
    Questo parco ha grande importanza storica in quanto costruito in memoria dei caduti della seconda guerra mondiale. Tradizione vuole che per ogni vittima sia stato piantato un albero.

Entrambi i parchi si raggiungono comodamente in vaporetto attraverso la linea 1 ACTV, 4.1, 4.2, 5.1, 5.2 e la 6.

Se avete già in programma di visitare un’attrazione nelle loro vicinanze, entrare in uno di questi parchi può essere un modo per riposarsi e vedere un lato diverso di Venezia rispetto ai suoi palazzi storici e calli.

 

Acquista il biglietto del vaporetto senza commissioni

Il ghetto ebraico

Il ghetto ebraico di Venezia è il più antico al mondo ed è aperto gratuitamente ai turisti che vogliono scoprire la storia di come viveva e vive la comunità ebraica di Venezia.

Nel quartiere ebraico è possibile visitare l’antico banco dei pegni in cui si praticava l’usura e osservare i palazzi più alti di Venezia.
Questo luogo insolito merita sicuramente una visita di qualche ora durante la quale potete provare anche qualche piatto tipico della cultura ebraica e di quella veneziana.
In più è un luogo ideale per le famiglie con bambini in quanto è meno attraversato dai turisti e per questo meno caotico.

Qualora il ghetto ebraico vi affascini particolarmente, è possibile approfondire la storia di questo luogo visitando le Sinagoghe e il Museo ebraico. scoprite tutte le attrazioni nel nostro articolo dedicato al ghetto ebraico.

Girare per i mercati rionali di Venezia

Per visitare la parte più caratteristica e autentica della città (nonché a costo zero) vi suggeriamo di considerare un passaggio ai mercati rionali di Venezia che si tengono una volta alla settimana sia nel centro storico che nelle isole.

Il mercato rionale più conosciuto è sicuramente il mercato di Rialto che comprende sia il mercato del pesce pescato localmente nella laguna che quello ortofrutticolo, aperti sin dalle 7 del mattino aperto dal lunedì al sabato.

Il mercato si trova a due passi dal Ponte di Rialto e le bancarelle si affacciano sul Canal Grande.Si tratta quindi di una tappa comoda per arricchire il proprio percorso su cosa visitare e fare gratis a Venezia e scoprire gli usi e i costumi dei veneziani.
Se vi interessa visitare anche altri mercati rionali vi suggeriamo il mercato di Rio Terà San Leonardo e di Sacca Fisola nell’isola della Giudecca e per un approfondimento sui mercati di Venezia vi segnaliamo il nostro articolo.

Avreste mai pensato di poter viaggiare in gondola per pochi euro? E’ possibile attraversare il Canal Grande in gondola da vari punti della città.
Gli stazi, ovvero le fermate di questi traghetti, sono stati creati per la scarsità di ponti sul Canal Grande e per necessità di attraversarlo rapidamente.

Passeggiando lungo il Canal Grande potrete trovare i seguenti stazi:

  • San Marcuola – Fondaco dei Turchi: fermata poco distante dal ghetto ebraico
  • Punta della Dogana – San Marco
  • Ca’ D’Oro – Pescaria
  • Riva del Carbon – Fondamenta dei Vini
  • San -Tomà – Sant’Angelo
  • Ca’ Rezzonico – San Samuele
  • Salute – Campo del Traghetto

Organizzare un itinerario a Venezia con attrazioni gratuite

Per organizzare un itinerario a Venezia includendo attrazioni gratuite vi consigliamo di organizzarvi per tempo considerando magari di visitare la città all’inizio del mese per sfruttare le offerte dei musei statali. E’ bene inoltre controllare prima della partenza i giorni di chiusura e le interruzioni causa celebrazioni religiose di alcuni musei e chiese.

Inoltre un buon modo per strutturare vostro itinerario è sicuramente visitare attrazioni gratuite che, in caso di interesse, dispongono di approfondimenti tramite tour e visite guidate come nel caso della Basilica di San Marco.

Condividi Con:
Commenti
  • Tornano sempre utili i consigli su cosa visitare gratuitamente! Non sapevo dell’esistenza delle gondole-traghetto del Canal Grande…una piccola anteprima del giro in gondola che prima o poi deciderò di fare!
    Un saluto!

    10 Novembre 2022

Lascia Un Commento