HomeCosa visitare nel sestiere di Dorsoduro

Cosa visitare nel sestiere di Dorsoduro

Il nome di questo sestiere deriva dal fatto che sorgeva in una zona poco paludosa e quindi considerata stabile rispetto alle altre.

È collegato al sestiere di San Marco tramite il Ponte dell’Accademia ed è confinante con il sestiere di Santa Croce e San Polo da una parte, con il Canal Grande da un’altra ed infine con il Canale della Giudecca dalla parte delle Zattere. Fanno parte di Dorsoduro anche l’Isola della Giudecca e il canale che passa tra quest’ultima e il sestiere.

Dove si trova e come raggiungere sestiere Dorsoduro

dorsoduro

Le linee 1 e 2 dei vaporetti percorrono il Canal Grande e raggiungono il sestiere.

A piedi dalla Stazione di Venezia Santa Lucia la zona centrale di Dorsoduro dista più o meno una ventina di minuti. Ovviamente il tempo varia a seconda del punto da raggiungere, ad esempio 15 minuti per arrivare alla zona dell’università e una mezz’ora scarsa per arrivare nella zona di Punta Dogana (la più lontana).

Cosa vedere nel sestiere Dorsoduro

Dorsoduro vanta una ricca presenza, seconda solo al sestiere di San Marco, di chiese, palazzi e musei.

Proprio al centro del sestiere troviamo il Campo Santa Margherita, spazio molto frequentato dai giovani universitari e dai turisti, considerato uno dei luoghi più vivi della città. E’ il posto ideale se si vuole fare una sosta e si vuole assaggiare lo “spritz”, aperitivo alcolico preparato con prosecco, aperol (bitter) e acqua frizzante. Di notte il Campo è uno dei luoghi maggiormente frequentati dai giovani, che lo considerano un luogo di ritrovo per la vita notturna veneziana.

Molto consigliata una camminata lungo le Fondamenta Zattere, che vi permetterà di godere di un panorama molto suggestivo del Canale della Giudecca. In primavera-estate diventa uno dei luoghi più amati per passeggiare, grazie anche alla ricca presenza lungo la Fondamenta di bar, gelaterie e ristoranti.

La zona delle Zattere e dell’Accademia è considerata inoltre una delle più esclusive della città poiché racchiude al suo interno i rari esempi di architettura residenziale moderna.

Curiosità di Dorsoduro

Nel sestiere di Dorsoduro troviamo il Campo San Barnaba, celebre per essere stato scena, con la chiesa che vi sorge, di una scena del film “Indiana Jones e l’ultima crociata”.

Infatti la Chiesa è stata usata per ambientarvi una biblioteca immaginaria, mentre il campo è stato ripreso durante una scena in cui il protagonista, dopo esser penetrato nei sotterranei inesistenti della città è uscito da un tombino al centro del campo, creando immenso scalpore tra i clienti del bar vicino.

Attrazioni e monumenti a Dorsoduro

Questo sestiere come già anticipato è ricchissimo di musei e monumenti. Possiamo distinguerli tra i “must” di Venezia, ovvero quei monumenti da non perdere quando si soggiorna a Venezia.

 

ca-rezzonico mod

Attrazioni da non perdere

Tra le attrazioni imperdibili troviamo sicuramente la Chiesa di Santa Maria della Salute, esempio di architettura barocca veneziana che, essendo costruita nell’area di Punta della Dogana, è possibile vedere sia dal Bacino di San Marco sia dal Canal Grande.

Per gli amanti dei musei c’è l’imbarazzo della scelta. Questo sestiere ospita il Museo dell’Accademia che racchiude una raccolta delle pitture venete e la Collezione di Peggy Guggenheim (Palazzo Venier), al cui interno si trovano opere di molteplici correnti artistiche.

Inoltre, troviamo il Museo d’Arte Contemporanea di Punta della Dogana, sede permanente della collezione François Pinault e Ca’ Rezzonico, prestigioso palazzo veneziano affacciato sul Canal Grande e sede del Museo del Settecento veneziano.

Immancabile è un sosta nel Campo di Santa Margherita, vero cuore del sestiere e luogo di ritrovo per i veneziani, e una camminata lungo le Fondamenta Zattere.

Per gli appassionati d’arte

All’interno del sestiere vi si trova la Chiesa dei Gesuati con opere di Tiepolo e Tintoretto, la Chiesa di San Sebastiano di stile architettonico rinascimentale con decorazioni di Paolo Veronese e la Chiesa di San Trovaso al cui fianco sorge l’omonimo squero (cantiere dove vengono costruite le gondole).

Uno dei più bei palazzi affacciati sul Canal Grande è Ca’ Dario, situato tra il Museo dell’Accademia e la Chiesa della Salute. Si riconosce per la leggera inclinazione verso destra e per la presenza di alcuni medaglioni circolari che fungono da decorazione.

Dove mangiare a Dorsoduro

Se vi trovate a Dorsoduro e decidete di pranzare o cenare in questo sestiere vi possiamo consigliare alcuni posti dove poter mangiare qualche piatto tipico senza ricorrere ai soliti ristoranti acchiappa-turisti.

L’Osteria da Codroma è famosa per la vasta scelta di cicheti proposta, il cui costo parte da 1 euro, ma è possibile anche pranzare e cenare. È un posto frequentato prevalentemente dai veneziani.

Il Cantinone già Schiavi propone vari cicheti veneziani, tra cui quelli con il baccalà e e gamberetti al saor. Molto buoni anche i panini se si vuole consumare un pasto veloce ed economico.

L’Osteria alla Bifora, situata in Campo Santa Margherita, propone diversi cicheti e degustazioni con taglieri di affettati e formaggi.

L’Impronta Caffè, locale molto raffinato, propone piatti tipici veneziani, a base di pesce, ma anche numerosi cicheti e panini. Notevole la carta dei vini.

L’Enoteca Ai Artisti, tradizionale taverna veneziana, propone un menù a base di pesce che varia giornalmente in base alla stagionalità e alla reperibilità degli ingredienti. Vasta scelta per gli amanti dei vini.

Se vi trovate nel sestiere di Dorsoduro è inevitabile sostare da Tonolo, considerata dai veneziani la più buona pasticceria della città, con una lunga e colorata vetrina piena di pasticcini e torte perfettamente allineati.

Dove dormire nel sestiere Dorsoduro

Dorsoduro mischia zone frequentate dai turisti e zone molto più caratteristiche e tranquille dove scoprire la vera atmosfera della vita veneziana.

Può rappresentare quindi un’ottima scelta per chi sceglie di visitare Venezia e desidera un soggiorno tranquillo, fuori dalla confusione che caratterizza il centro della città.

Fra i migliori hotel del sestiere, vi suggeriamo di tenere in considerazione queste tre strutture ricettive molto consigliate:

Hotel Tiziano, Dorsoduro, Venezia

Hotel Tiziano ★★★

Dorsoduro 1873, Venezia

Questo hotel si trova in una zona periferica e tranquilla del sestiere, ma ottima comunque per girare la città. La struttura storica è stata recentemente restaurata e mette a disposizione stanze spaziose, pulite e arredate in stile veneziano. Il personale è gentile e disponibile. La colazione viene servita in una bella stanza veneziana.

B&B Experience, Dorsoduro, Venezia

B&B Experience

Calle del Sangue o del Brachetta, Dorsoduro 2937, Venezia

Questo bed & breakfast si trova nel cuore del sestiere. I gestori sono cortesi e disponibili nel consigliare locali, ristoranti e itinerari turistici. Le camere sono ben arredate in modo moderno e pulite. La colazione, varia e abbondante, in estate viene servita in una piccola terrazza panoramica.

Locanda Ca' Del Brocchi, Dorsoduro, Venezia


Locanda Ca’ del Brocchi

Rio Terà San Vio, Dorsoduro 470, Venezia

Questo bed & breakfast si trova a pochi passi dal museo Guggenheim, verso Punta della Dogana. Le stanze e i bagni sono grandi e arredati in vero stile veneziano d’epoca, puliti e accoglienti; ogni dettaglio è stato curato. L’atmosfera è tranquilla e silenziosa, lo staff gentile e disponibile.

Video del sestiere Dorsoduro a Venezia

Per godere di un’anteprima di ciò che potrete vedere nel sestiere di Dorsoduro, vi lasciamo questo video Youtube:

Commenti

Lascia un commento