HomeConsigliAlla scoperta dei teatri veneziani

Alla scoperta dei teatri veneziani

Venezia è un museo a cielo aperto, ed è per questo, che è una delle città più visitate al mondo. Amata da milioni di turisti, la città è sempre caratterizzata da un fervore di gioia e vitalità.


Durante i periodi festivi, come durante il Carnevale di Venezia o il Capodanno, la città potrebbe risultarvi un po’ caotica e magari vorrete visitare qualche monumento meno conosciuto, per godervi un po’ la tranquillità del luogo.
Se siete alla ricerca di passare una serata diversa dal solito e siete appassionati di musica e teatro, in questo articolo abbiamo raccolto tutte le informazioni, che vi possono essere utili per visitare i teatri veneziani di questa magnifica città, ricchi di storia e di cultura.

Gran Teatro La Fenice

Il Teatro La Fenice di Venezia è uno dei teatri lirici più belli e rinomati al mondo. Una tappa imperdibile per tutti gli amanti della storia del teatro, luogo nel quale sono state messe in scena prime di opere di grandissimi artisti, del calibro di Giuseppe Verdi, Gioachino Rossini, Vincenzo Bellini, Gaetano Donizetti.

La Fenice fu un teatro voluto dalla Nobile Società formata da ex-palchettisti con l’intento di creare un luogo che soddisfacesse sia l’occhio, che l’orecchio dei frequentatori. Venne inaugurato, dopo diverse polemiche, nel 1792 in base al progetto di Giannantonio Selva e ricevette diversi apprezzamenti per la sua eleganza e perfezione nelle forme. L’opera originale venne distrutta da ben due incendi: nel 1832, con la ricostruzione su progetto di Giovanni Battista e Tommaso Medusa, e nel 1996, ricostruito in base al progetto di Aldo Rossi.

All’esterno il teatro si presenta con una vasta gradinata che precede la facciata neoclassica, presenta un pronao con quattro colonne corinzie, al cui vertice è posizionata una balaustra. Nelle nicchie sono scolpite la Danza e la Musica, opere di Gian Battista Meduna sovrastate da rilievi con maschere, realizzati dal medesimo autore, mentre nel fregio al centro è raffigurata la Fenice. All’interno si possono trovare: busti e lapidi commemorativi di illustri personaggi, come Carlo Goldoni, Antonio Selva, Gioacchino Rossini, Ermanno Wolf-Ferrari e Giuseppe Verdi, sono situati nell’atrio e al di sotto del pronao; la Sala del Teatro, con una capienza di mille e cinquecento spettatori, ornata da stucchi, pannelli dipinti e intagli in oro; la neoclassica sala Apollinea, a quattro livelli di palchi e galleria, che è la più ampia del teatro veneziano.

Indirizzo: Campo S. Fantin, 1965, 30124 Venezia VE
Come arrivare: Linea 1, fermate: Rialto; Sant’Angelo, San Samuele o San Marco (Vallaresso); Linea 2, fermate: Rialto o San Marco (Vallaresso)
Orario: accesso alle sale: dalle 9.30 alle 18.00
spettacoli: programma della giornata e acquisto biglietti spettacoli
Chiusura: 25 Dicembre



Teatro Malibran

Il Teatro Malibran, ricco di storia ed eleganza, sorge nel sestiere di Cannaregio, nell’area dove un tempo si trovava la duecentesca dimora della famiglia di Marco Polo, Ca’ Milion, non lontano dalla chiesa di San Giovanni Grisostomo e dal Ponte di Rialto.
Inizialmente fu chiamato il teatro di San Giovanni Grisostomo e fu inaugurato nel 1678 durante il Carnevale.
In passato venne considerato il teatro veneziano “più grande, più bello, più ricco e prestigioso”. La Sala del San Giovanni Grisostomo si distingue per la magnificenza della struttura architettonica e per la raffinatezza delle decorazioni. Il progetto fu di Tommaso Bezzi detto lo Stucchino, architetto, pittore e ingegnere. In questo teatro andarono in scena diverse opere importanti, di autori internazionali come Scarlatti ed Haendel.
Il nome Malibran deriva dal nome della grande cantante che qui aveva cantato la Sonnambula, oggi questo teatro è un rilevante palcoscenico di supporto alla Fenice.


Indirizzo: Campiello del Teatro, 5873, 30133 Venezia VE
Come arrivare: Linea 1 o 2, fermata Rialto
Orari spettacoli: programma della giornata e acquisto biglietti
Chiusura: 25 dicembre

Teatro Stabile Carlo Goldoni

Il teatro Carlo Goldoni è il più antico teatro di Venezia, nel 1622 venne costruito dalla famiglia Vendramin nel sestiere di San Marco, di cui prese il nome, e fu inaugurato nello stesso anno. Nel 1653 il teatro fu distrutto da un violento incendio. Carlo Goldoni vi operò nel 1762, in questo teatro egli poté intraprendere quella riforma del Teatro che lo portò a creare opere e personaggi immortali, da sempre famosi in tutto il mondo. Nel 1818 venne restaurato dall’architetto e scenografo Giuseppe Borsato e prese il nome del commediografo Carlo Goldoni. Oggi è sede del Teatro Stabile del Veneto.
In questo antico teatro veneziano avrete la possibilità di fare una visita con audioguida, disponibile in italiano e in inglese. Durante il vostro tour vi verranno spiegati tutti gli aneddoti e segreti, degli attori che ne hanno calcato il palcoscenico nei secoli.

Indirizzo: S. Marco, 4650/B, 30124 Venezia VE
Come arrivare: Linee 1 o 2, fermata Rialto
Orari spettacoli: programma della giornata e acquisto biglietti

 

Visitare un teatro a Venezia è una soluzione ottimale per le giornate di pioggia, oppure nel caso veniate presi alla sprovvista dal tipico fenomeno dell’acqua alta.
Speriamo che le informazioni che vi abbiamo fornito siano state utili, fateci sapere che spettacolo avete visto!

Per aiutarvi a localizzare i teatri, dato che distano poco gli uni dagli altri, ecco qui una mappa della città!



Condividi Con:
Nessun Commento

Lascia Un Commento