HomeDa visitareIl teatro la Fenice

Il teatro la Fenice


La Fenice è il più importante dei teatri veneziani, e tra i più celebri d’Italia. Un punto di riferimento per gli amanti dell’arte e della musica, l’edificio si trova a pochi passi da Piazza San Marco.

Storia

La vita della Fenice inizia tra il 1790 e il 1792, quando su incarico della Nobile Società dei Palchettisti, l’architetto Giannantonio Selva presentò un progetto per la realizzazione del teatro. Inaugurato il 16 maggio del 1792 in occasione della festa della Sensa, la Fenice nacque dalle ceneri di un vecchio teatro veneziano.

Mai un nome fu più azzeccato per un edificio. Nei secoli il teatro fu distrutto più di una volta dalle fiamme. Era il 1836, quando per la prima volta, il fuoco si impossessò della scena, lasciando solo il muri perimetrali e la porta d’ingresso.

Entrato nel cuore dei veneziani, il palazzo venne ricostruito dagli architetti Tommaso e Gian Battista Meduna, in pochissimo tempo. Ma nel 1996, questa volta non per errore, le fiamme divamparono nuovamente .

Senza pensarci, al grido: “com’era, dov’era” il teatro fu riedificato identico al precedente. Nel Natale del 2003 riaprì finalmente le sue porte.



La Fenice di Venezia oggi

Oggigiorno il Gran Teatro la Fenice è uno degli spazi prediletti dalla musica, in particolar modo lirica, palcoscenico di eventi: da concerti, a balletti, a spettacoli.

Per celebrare il nuovo anno, da decenni il primo gennaio viene organizzato un importante concerto trasmesso in diretta Rai, e in paesi europei come Austria e Germania. L’evento, strutturato in due parti, prevede in prima battuta una parte orchestrale, mentre la seconda è dedicata al melodramma. A chiudere da sempre lo spettacolo è l’omaggio a Giuseppe Verdi con il coro “Va pensiero sull’ali dorate” dal Nabucco e “Libiam ne’ lieti calici” da La Traviata.

Teatro di spettacoli e concerti a Venezia, la Fenice è un capolavoro dal punto di vista architettonico e artistico, che rientra in tutti gli itinerari della Serenissima.

Come visitare la Fenice?

La Fenice rientra tra i luoghi simbolo di Venezia, da tenere in considerazione per l’organizzazione del vostro itinerario. L’accesso alla Fenice è consentito tutti i giorni, salvo particolari occasioni, come prove per concerti o festività, e consente di visitare l’edificio in autonomia. Il biglietto d’ingresso ha un costo minimo e non mancano le convenzioni per famiglie, anziani, studenti e gruppi.

Alternativa a una visita “fai-da-te” per approfondire storia e caratteristiche dell’edificio si possono riservare visite guidate secondo due opzioni: audioguida, o guida in carne e ossa.

L’acquisto del biglietto quindi, oltre a comprendere l’ingresso – con una piccola aggiunta – include anche la spiegazione dell’edificio.
Nel dettaglio le opzioni sono:

Biglietto di ingresso mattutino con audioguida

Assicurandovi con anticipo il ticket non dovrete attendere alla biglietteria, e saltando la coda vi troverete all’ingresso dell’edificio. Attraverso un audioguida, esplorerete tutto il teatro scoprendone la storia dalle origini ad oggi.

Un’esperienza in autonomia, ma con l’appoggio e la spiegazione necessaria per comprendere a fondo il significato e la rilevanza dell’edificio.

Tour guidato della Fenice a Venezia

Conoscere l’edificio grazie a un esperto, analizzare la sua storia e l’architettura nel dettaglio è possibile prenotando un tour guidato del teatro.
Seguiti passo per passo, conoscerete la vita di un teatro da sempre punto di riferimento per artisti e amanti della musica classica.

La Fenice è stata nei secoli il palcoscenico delle prime di alcune delle opere più famose del mondo come: “Tancredi”, “Sigismondo” e “Semiramide” di Rossini, “I Capuleti e i Montecchi” e “Beatrice di Tenda” di Bellini.

Arte, storia, cultura e tradizione si fondono in questo edificio veneziano, che prenotando questo biglietto, avrete l’occasione di scoprire.

Avvertenze pratiche

Prima di organizzare il vostro soggiorno, o più nel dettaglio la vostra visita al teatro, consultate nel dettaglio il sito ufficiale. A causa di particolari spettacoli e/o concerti l’orario di apertura potrebbero subire modifiche, o addirittura di rimanere chiuso per consentire agli artisti di fare le prove.

Se state pensando di dedicare una serata alla visita del teatro, concedendovi magari la visione di uno spettacolo, acquistate i biglietti precedentemente per assicurarvi i posti migliori.


Condividi Con:
Nessun Commento

Lascia Un Commento