HomeConsigliVenezia per disabili

Venezia per disabili

venezia per disabili

Quando si pensa a Venezia viene subito in mente una città che non ha strade ma bensì canali che la attraversano e ponti che collegano le varie porzioni di terra. Per le persone diversamente abili (soprattutto quelle in carrozzina) potrebbe sembrare non accessibile ma invece lo è, perché i mezzi di trasporto pubblico, sia quelli con cui si arriva (treno, autobus) sia quelli con i quali ci si muove (vaporetti), sono attrezzati per trasportare persone disabili.

Venezia è accessibile per i disabili?

Nell’immaginario collettivo il centro storico di Venezia è visto come un’unica grande “barriera architettonica”: la sua particolare morfologia, costituita da 121 isole collegate tra loro da 435 ponti, induce ad immaginare questa splendida città come difficile da percorrere e da fruire.

In realtà grazie a un’efficace politica di trasporto pubblico e agli interventi avviati nel corso degli anni dall’amministrazione comunale emerge un quadro di accessibilità molto più soddisfacente di quanto si possa immaginare: quasi il 70% della superficie della città storica risulta accessibile alle persone con disabilità.

venezia accessibile per i disabiliCome arrivare

Aereo

L’aeroporto Marco Polo di Tessera si trova a circa venti chilometri di distanza dal centro storico di Venezia a cui è collegato dalla linea n°5 dell’autobus ACTV (accessibile alle carrozzine). Invece con la linea 15 dell’autobus (anch’esso accessibile) è invece possibile raggiungere il centro di Mestre (a 10 minuti da Venezia). Se invece si vuole arrivare via mare, l’unico collegamento viene effettuato con i motoscafi Alilaguna.

L’aeroporto inoltre è dotato di parcheggio gratuito per i disabili (che hanno appresso il contrassegno) ed è possibile salire o scendere usufruendo all’ascensore appositamente attrezzato  anche per le carrozzine (invece che usare le scale mobili). L’assistenza ai passeggeri con disabilità è fornita dal gestore aeroportuale e deve essere richiesta al momento dell’acquisto del biglietto e non più tardi delle 48 ore precedenti la partenza. Non è possibile prenotare il servizio direttamente all’aeroporto

Treno

Dal 2011 la rete ferrovie italiane (RFI) ha assunto il ruolo di Station Manager, “gestore di stazione”.  Tra i suoi compiti, l’impegno di garantire l’accessibilità delle stazioni a tutti i cittadini in partenza, transito e arrivo, con particolare attenzione alle persone con disabilità o persone a ridotta mobilità (PRM), fornendo adeguati servizi di assistenza in stazione e informazioni mirate ed eliminando progressivamente gli ostacoli fisici.
RFI mette a disposizione dei viaggiatori con disabilità e a ridotta mobilità servizi di assistenza in un circuito di oltre 270 stazioni gestiti tramite 14 Sale blu, punti di accoglienza e organizzazione (aperte tutti i giorni dalle 6:45 alle 21:30).

RFI in tutte le stazioni del circuito e la prenotazione dei servizi, erogati 24 ore su 24, relativi a:

  •  accoglienza in stazione presso il punto di incontro concordato o, per i viaggiatori in arrivo, al posto occupato sul treno
  • accompagnamento a bordo del treno in partenza o dal treno di arrivo all’uscita della stazione o, per chi prosegue il viaggio, a bordo di altro treno
  • messa a disposizione, su richiesta, della sedia a ruote per l’accompagnamento in stazione a/dal treno;
  • salita e discesa a/da bordo treno tramite carrello elevatore per i viaggiatori su sedia a ruote
  • eventuale servizio, su richiesta, di portabagagli a mano (1 bagaglio).

Per i servizi nelle stazioni di partenza, la Sala Blu (o il canale di contatto dell’Impresa ferroviaria) propone un appuntamento, presso uno dei meeting point disponibili, con un anticipo di 30 minuti (45′ per Bologna Centrale AV). Altre informazioni le trovate sul sito dell’RFI

treno venezia disabiliMacchina

Chi volesse raggiungere Venezia in auto può parcheggiare a Piazzale Roma, nell’Autorimessa comunale. Per le persone in possesso di contrassegno di parcheggio per disabili sono disponibili 14 posti auto gratuiti per le prime 12 ore. Oltre la 12° ora e fino alla 14° ora viene applicata il 50% della tariffa ordinaria. Oltre la 14° ora di sosta viene applicata la tariffa ordinaria.
I 4 posti (sul totale dei 14) sono prenotabili con almeno 24 ore di anticipo rispetto all’ora di arrivo via fax o via email all’indirizzo prenotazioniautorimessa@avmspa.it indicando:

  • cognome e nome
  • modello e targa dell’autovettura
  • giorno e orario di arrivo
  • giorno e orario (presumibile) di partenza
  • nr. di fax presso il quale si desidera ricevere il riscontro alla richiesta da parte dell’azienda
  • estremi o fotocopia del contrassegno di parcheggio.

La conferma o il rigetto della comunicazione sarà comunicata da parte dell’azienda nel più breve tempo possibile, e comunque almeno 12 ore prima dell’orario di arrivo.
L’eventuale conferma di prenotazione dovrà obbligatoriamente essere esibita in fase di ingresso al personale in servizio alla porta del garage, unitamente al contrassegno disabili.

Chi volesse invece lasciare l’auto all’Isola del Tronchetto può parcheggiare all”Interparking Italia che dispone di circa 3500 posti auto coperti. Da qui è possibile raggiungere il centro storico di Venezia tramite la linea n°2 del vaporetto ACTV o la linea n°6 dell’autobus ACTV. All’isola del Tronchetto sono presenti 4 stalli di sosta contrassegnati in giallo.

Come muoversi in città

rampe venezia per disabiliMuoversi a Venezia per una persona disabile presenta sicuramente qualche difficoltà perché gli oltre 400 ponti (che sono una delle peculiarità di questa città) sono il principale ostacolo per una persona con disabilità motoria o visiva. Tuttavia conoscendo i servizi a disposizione è possibile organizzare la propria visita, preferibilmente con un compagno di viaggio.

Itinerari senza barriere

Il Comune di Venezia ha deciso di rimuovere i servoscala collocati sui ponti poiché non garantiscono il servizio a cui erano destinati ma ha tracciato degli itinerari senza barriere da consultare visitando la pagina apposita nel sito.

Vaporetti

vaporetto accessibile venezia per disabiliGli approdi (oltre 55 imbarcaderi localizzati lungo tutto il Canal Grande e lungo le fondamenta esterne del centro storico) sono adeguati alle esigenze delle persone disabili. L’accesso avviene a raso e attraverso una passerella galleggiante collegata ad una zattera che rende agevole l’imbarco di chiunque anche con diversi livelli di marea. Insomma si tratta dell’unico sistema di trasporto pubblico italiano completamente accessibile.

In attesa di soluzioni alternative il comune invita le persone con disabilità ad utilizzare i mezzi pubblici acquei ACTV. I servizi di trasporto pubblico di navigazione a Venezia sono gestiti dall’ACTV  e per informazioni su orari, tragitti e percorsi consigliamo di consultare il sito.

Tutti gli imbarcaderi dei mezzi pubblici sono accessibili alle persone disabili. Solo in caso di marea molto elevata le rampe di accesso assumono una pendenza eccessiva che impedisce l’accesso alle banchine. Ricordatevi che i traghetti a Venezia delle linee 1 e 2, le linee principali del Canal Grande, trasportano fino a 4 carrozzine per volta.

Inoltre, ACTV e il Comune di Venezia hanno istituito una tariffa agevolata riservata alle persone in sedia a rotelle e il biglietto comprende l’eventuale accompagnatore. Alcune difficoltà però potrebbero derivare dall’affluenza dei passeggeri, che potrebbe sconsigliare ed inibire l’accesso a bordo delle carrozzine.

Motonavi e motoscafi

Le motonavi delle linea LN che collega la città al Lido di Venezia e al litorale di Cavallino – Punta Sabbioni sono accessibili. I motoscafi sono attrezzati al trasporto di una sola carrozzina alla volta.
Le Navi Traghetto, dal Tronchetto al Lido di Venezia, sono dotate di ascensore e di servizi igienici a norma le cui chiavi sono reperibili presso il personale ACTV.

Mappa della Venezia accessibile

La mappa scaricabile in PDF, fornisce sinteticamente il maggior numero di informazioni e di indicazioni pratiche per favorire alle persone con disabilità motoria di visitare la città.
Viene messo in evidenza il grado di accessibilità delle varie insule determinato dalle presenza/assenza delle linee di trasporto pubblico, differenziando con vari colori le aree accessibili con vaporetto (colore verde), quelle accessibili con motoscafo o con ponte “agevolato” (colore verde chiaro) e quelle non accessibili con i mezzi di trasporto pubblico (colore bianco).

Invece sul retro della mappa sono state raccolte tutte le informazioni relative a:

  • sportelli informativi del Comune
  • terminali turistici (stazione ferroviaria, Aeroporto, stazione marittima)
  • parcheggi
  • fermate del trasporto pubblico di navigazione
  • servizi igienici pubblici
  • ponti agevolati

Dove alloggiare

Alcune strutture alberghiere sono attrezzate per ospitare i disabili a Venezia (per un turismo accessibile) e noi volevamo segnalarvene tre in modo da facilitare la vostra vacanza in città e potervi così organizzare al meglio. Altrimenti Per gli alloggi consigliamo di guardare se la struttura è attrezzata e ha a disposizione gli ascensori, conviene quindi prima chiedere all’albergo quando si decide di prenotare!

hotel venezia per disabili

Hotel Santa Chiara ★★★

Hotel con vista sul Canal Grande, si trova vicino al terminal traghetti e alla fermata del pullman aeroportuale a Piazzale Roma, a 200 metri dalla stazione ferroviaria di Venezia Santa Lucia. Presso la dependance Residenza Parisi ci sono delle camere dotate di tutti gli standard per i disabili. Inoltre l’hotel è raggiungibile in sedia a rotelle senza nessuna barriera architettonica sia dall’aeroporto, che dalla stazione dei treni e che in macchina. il Santa Chiara è l’unico hotel di Venezia dotato di un parcheggio privato disponibile su richiesta.

hotel venezia per disabili

Hotel Nazionale ★★★

Per raggiungere l’hotel Nazionale non ci sarà bisogno di nessuna arrampicata sui ponti da parte di persone diversamente abili e nemmeno con trolley e valigie pensanti. L’albergo si trova vicinissimo alla stazione dei treni ed è ben collegato con i vari punti di accesso alla città (porto, stazione degli autobus, parcheggio per le automobili). Inoltre in due passi raggiungerete il maggiore punto di arrivo di tutti i vaporetti (fermata “Ferrovia”) da cui partire per l’esplorazione a 360° di Venezia e la sua laguna.

hotel venezia per disabili

Hotel Bonvecchiati ★★★★

A Venezia, l’hotel Palace Bonvecchiati 4 stelle dà il benvenuto a tutte le persone diversamente abili in un elegante struttura arredata seguendo le indicazioni del miglior design italiano vicino a San Marco. Tra gli alberghi 4 stelle di Venezia, Palace Bonvecchiati e una residenza ideale per disabili, funzionale e moderna, a pochi minuti da Piazza San Marco.

Musei accessibili per i disabili

Per le persone diversamente abili ci sono musei che oltre a essere accessibili sono anche gratuiti a Venezia. Per le varie informazioni riguardo biglietti, orari, tariffe, accessibilità e altro rimandiamo al sito dei diversi musei, limitandoci ad elencare quali sono gratis:

Per altri musei invece è prevista una tariffa ridotta per il biglietto d’ingresso ai musei che di seguito elencheremo:

L’ingresso per i portatori di handicap e per il loro accompagnatore invece è gratuito!

Gondola per i disabili

gondola per disabili veneziaSalire in gondola sarà più facile per chi è in carrozzella. È stato inaugurato nell’imbarcadero a piazzale Roma il primo approdo a portata di disabile. Ideata e progettata dalla Onlus Gondolas4all, la pedana mobile è in grado di consentire l’imbarco e lo sbarco di persone a ridotta mobilità.

Il progetto ha il sostegno dell’assessorato al Turismo della Regione Veneto e ha trovato nei gondolieri dello stazio di Piazzale Roma la disponibilità all’installazione. Per ora si tratta di un prototipo, unico nel suo genere, ma che in futuro potrebbe essere applicato in altri imbarcaderi.

In conclusione…

Venezia a livello di accessibilità si sta attrezzando per renderla vivibili al 100% anche alle persone disabili. Infatti il comune e associazioni di volontariato stanno investendo parecchi fondi perché ciò avvenga. Probabilmente fra pochi anni sarà completamente percorribile su e giù per i ponti, i vaporetti, le gondole e i musei.

Noi vorremmo sapere come vi siete trovati a Venezia e se vi siamo stati d’aiuto, per cui lasciateci dei commenti in base alla vostra esperienza!

Condividi con:
Nessun Commento

Lascia un commento