HomeConsigliVisita al Palazzo Ducale di Venezia

Visita al Palazzo Ducale di Venezia

Il Palazzo Ducale

Anche chiamato Palazzo Dogale, il Palazzo Ducale di Venezia è uno dei luoghi di interesse più famosi della città lagunare e capolavoro del gotico veneziano. La caratteristica bellezza dell’antica sede del Doge e delle magistrature veneziane è connessa all’accostamento di un pesante corpo centrale sorretto da colonnati intarsiati e, apparentemente, molto esili. Gli interni, seppur privati di molte delle opere che un tempo li decoravano, conservano alcune delle più importanti opere dei più famosi maestri veneziani, tra i quali Jacopo e Domenica Tintoretto, Francesco Bassano, Paolo Veronese, Andrea Vicentino e Antonio Vassilacchi.
E’ divenuto sede museale a seguito dell’annessione della città al Regno d’Italia.

Visitare il Palazzo Ducale

Il Palazzo Ducale non può mancare all’interno del vostro itinerario e, proprio per questo, abbiamo raccolto in questo articolo una serie di informazioni che vi saranno utili per organizzare la vostra visita!

Come raggiungere il Palazzo Ducale

*mappa interattiva*

Partendo da Piazzale Roma è possibile raggiungere il Campanile con le linee 1, 2, 4.1 e 5.1 del vaporetto.
La linea 5.1 è quella più rapida e impiega solo 20 minuti per arrivare a destinazione. La 4.1 e la 2 ci impiegano circa 30 minuti, mentre la 1 all’incirca 40 minuti. Le linee, 4.1 esclusa, passano anche per la Stazione di Venezia Santa Lucia.
Partendo da Piazzale Roma, a piedi ci si mettono più o meno 30-40 minuti, mentre arrivando all’aeroporto è possibile prenotare un motoscafo che vi porta direttamente a destinazione.

Orari di apertura e modalità d’accesso

Il palazzo Ducale è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00, l’ultimo ingresso è previsto per le ore 17:00. Per quanto riguarda, invece, gli Itinerari segreti del Palazzo Ducale, essendo un percorso speciale da effettuare con l’accompagnatore, sono disponibili solo orari prestabiliti e divisi in fasce orarie in base alla lingua del tour.
Dal 1 agosto 2020 vengono proposti ogni mattina a partenza fissa:



  • in italiano ore 9.30 e 11.30;
  • in inglese alle ore 10:10, 12.10, 13.40 e, solo su richiesta, 14.10;
  • in francese ore 10.50 e 12.50.

Sempre riguardo il percorso degli Itinerari segreti, essendo gli spazi interni di dimensioni ridotte e sviluppandosi su più livelli collegati da scale ripide e strette, non sono accessibili a chi ha problemi di deambulazione e non sono consigliabili a chi soffre di claustrofobia, di vertigini, di disturbi cardio-respiratori o a donne in gravidanza. L’ingresso, inoltre, è consentito solo a partire dai 6 anni.

Viste le normative di sicurezza vigenti, è obbligatorio l’utilizzo delle mascherine per tutti i tipi di percorso e in tutte le aree del Palazzo Ducale.

Importante è, inoltre, il rispetto dei luoghi, pertanto è bene ricordare che:

  • l’abbigliamento e il comportamento devono essere consoni al luogo che si visita;
  • non sono consentite spiegazioni in vivavoce, mentre è possibile utilizzare dispositivi con auricolari;
  • non è possibile entrare con bagagli o borse voluminose, che dovranno essere pertanto depositati, prima dell’inizio della visita, nell’area apposita della struttura.

Come pianificare l’itinerario per la visita al Palazzo Ducale

Il percorso degli Itinerari segreti del Palazzo Ducale ha una durata di circa un’ora e un quarto, a conclusione della quale sarà possibile proseguire con la normale visita del Palazzo (senza accompagnatore).
Per una visita completa e approfondita del Palazzo, escludendo gli Itinerari segreti, ci si impiegano mediamente dalle due alle tre ore che, sommate alla media dei tempi di coda previsti all’esterno del Palazzo (di circa 45 minuti/1 ora), può arrivare ad occupare più o meno mezza giornata. Ovviamente i tempi relativi alla coda dipendono sia dal giorno che dall’orario, ma un consiglio che possiamo darvi è di prenotare i biglietti online, così da saltare la fila.
Consigliate le visite guidate per il palazzo poiché, oltre ad evitare le code, permettono di visitarla in maniera più approfondita la struttura e di comprendere al meglio le diverse opere presenti al suo interno. Hanno, inoltre, una durata già stabilita che permette di pianificare al meglio il resto dell’Itinerario giornaliero.

Compresi nel biglietto per il Palazzo Ducale, non in quello degli Itinerari segreti, c’è la possibilità di visitare:

  • il primo piano del Museo Correr;
  • il Museo Archeologico Nazionale;
  • le Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana.

Non sai quali musei visitare durante il tuo periodo di permanenza nella città lagunare? Potrebbe interessarti anche il nostro articolo Dieci Musei imperdibili a Venezia con tanti consigli sui musei più belli di Venezia.

Cenni storici sul Palazzo Ducale di Venezia

E’ nell’810, quando il doge Angelo Partecipazio sposta la sede del governo dall’isola di Malamocco alla zona di Rivoalto (l’attuale Rialto), che inizia la progettazione e la costruzione di quello che oggi è il Palazzo Ducale di Venezia.

Probabilmente l’area che oggi occupa era costituita da un agglomerato di costruzioni di diversa forma e destinazione, protetto e circondato da una consistente muraglia rinforzata agli angoli da massicce torri, i cui resti sopravvivono ancora oggi, e isolato da un canale.
Nel X secolo il palazzo è parzialmente distrutto da un incendio e la ricostruzione che ne segue è voluta dal doge Sebastiano Ziani, il quale ristruttura l’intera piazza circostante e aggiunge alcune costruzioni alla struttura principale.

Un nuovo ampliamento si rende necessario alla fine del XIII secolo, quando alcuni mutamenti politici determinano l’aumento del numero delle persone aventi diritto a partecipare all’assemblea legislativa. Sarà a seguito di questa ristrutturazione che il Palazzo acquisirà l’aspetto che conosciamo oggi.

A metà del XVI secolo Antonio da Ponte ordina la costruzione delle Prigioni Nuove, costruite da Antonio Contin intorno al 1600 e collegate al palazzo dal Ponte dei Sospiri. Il trasferimento delle prigioni libera spazi al piano terra del Palazzo Ducale e permette la ristrutturazione dell’area del cortile all’inizio del XVII secolo.
Dal 1797, con la caduta della Repubblica di Venezia, il Palazzo perde tutte le sue funzioni e viene convertito in polo museale.

Cosa vedere all’interno del Palazzo Ducale

Il percorso di visita suggerito dal museo non segue linearmente i singoli piani del palazzo, ma traccia un itinerario che sale e scende attraversandoli più volte.
Il percorso inizia al pian terreno con il Museo dell’Opera e, passando attraverso lo straordinario cortile, prosegue verso le sale superiori del Palazzo con la visita delle preziose stanze dell’Appartamento Ducale, al primo piano, e delle Stanze Istituzionali che si sviluppano tra il secondo piano e il piano delle Logge, per concludersi infine con la visita all’Armeria e alle Prigioni.

Ci sono, poi, due itinerari speciali:

  •  gli Itinerari segreti, incentrati su alcune stanze nelle quali, nel corso dei secoli, venivano svolte attività delicate e importanti legate all’amministrazione dello Stato e all’esercizio del potere;
  • I tesori nascosti del doge, che vi permette di visitare i suggestivi ambienti della Chiesetta e dell’Antichiesetta del Doge.

Visita al Palazzo Ducale con tour guidati

Per visitare il Palazzo sono previsti diversi tour guidati, proposti dal nostro partner Expedia, che garantiscono affidabilità, facilità nelle procedure di prenotazione e cancellazione gratuita. Questi tour sono l’ideale per chi vuole scoprire la città in maniera approfondita e in tutta comodità. Infatti, l’ulteriore vantaggio è quello di non dover organizzare autonomamente i propri spostamenti e l’itinerario dei diversi luoghi da visitare. Qualora foste interessati, vi invitiamo a leggere le descrizioni dei tour per selezionare l’offerta che fa al caso vostro e godere, così, di tutti i vantaggi.

Tour “salta la fila” del Palazzo Ducale E della Basilica Di San Marco

Il tour “Palazzo Ducale e Basilica di San Marco” comprende la visita abbinata di due attrazioni tra le più note di Venezia, usufruendo della possibilità di accedere ad aree non aperte al pubblico, accompagnati da una guida esperta pronta a raccontare gli aneddoti più inaspettati.
Grazie a questo pacchetto potrete saltare le lunghe file che si formano ogni giorno all’esterno di queste due attrazioni e dedicare più tempo alla vostra visita. Inoltre, avrete a disposizione un deposito gratuito per i vostri bagagli e un’audioguida mobile per la visita dei cinque quartieri della città.
Questo tour comprende infine, incluso nel prezzo, la possibilità di fare un tour di 20 minuti gratuito, The Glass Craftsman demonstration, visitando una Glass Factory molto vicino a Piazza San Marco.

palazzo-ducale-venezia

Tour “salta la fila” del Palazzo Ducale E della Basilica Di San Marco

Visita combinata della Basilica di San Marco e del Palazzo Ducale con biglietto “salta la fila” e con incluse alcune attività integrative.

 

Tour combinato del Palazzo Ducale e della Basilica di San Marco con giro in gondola

Questo pacchetto prevede non solo il tour di due dei monumenti più belli della città lagunare, il Palazzo Ducale e la Basilica di San Marco, con biglietto “salta fila”, ma anche un biglietto salta fila per i tre musei presenti in Piazza San Marco:

  • il Museo Correr;
  • il Museo Archeologico;
  • la Biblioteca Nazionale Marciana;

un giro in gondola comprensivo di commento audio e l’eventuale visita ad una vetreria della zona per assistere ad una dimostrazione di soffiatura del vetro.
Quindi, non solo avrete la possibilità di visitare i principali luoghi di interesse di Venezia, ma anche di approfondire la vostra conoscenza della città e delle sue principali caratteristiche, grazie all’audio guida mobile che vi verrà fornita.

palazzo-ducale-giro-gondola

Tour combinato del Palazzo Ducale e della Basilica di San Marco con giro in gondola

Visita guidata al Palazzo Ducale e alla Basilica di San Marco. Nella visita è anche incluso un giro in gondola della durata di mezz’ora, che vi permetterà di ammirare Venezia da un punto di vista nuovo.

Vale la pena scegliere una visita guidata?

Scegliere un tour guidato che comprenda diversi monumenti e luoghi di interesse è il modo migliore per visitare Venezia in maniera completa e approfondita. I tour proposti, infatti, sono pensati per essere funzionali e veloci, così da poter vedere il più possibile nel poco tempo che avete a disposizione.
Solitamente i turisti optano per questi tipi di visite perché permettono di evitare le lunghe attese, ma anche perché propongono itinerari originali e interessanti, spesso preclusi a chi non conosce la città.
Inoltre, portano un sostanziale risparmio di tempo e denaro perchè prenotando un tour preorganizzato non si deve pensare ad un itinerario e non ci si deve stressare per trovare tutte le informazioni necessarie o per prenotare eventuali visite singolarmente.

Consigli finali



Il Palazzo Ducale racchiude tra le sue pareti secoli di storia e arte, elementi che stanno alla base della fama della bellissima Venezia e che potrete assaporare personalmente durante la vostra visita.
Prima di visitare la città, però, tenete conto delle lunghe file di turisti che ogni giorno affollano i diversi luoghi di interesse della serenissima e prendete in considerazione la possibilità di acquistare biglietti con incluso il servizio “salta fila” così da evitare ore di coda sfiancanti.
Se visitate la città d’estate, inoltre, ricordate di portare qualcosa per coprire spalle o gambe nel caso voleste visitare, oltre al Palazzo ducale, anche la Basilica di San Marco o altri luoghi di interesse religioso dell’isola.
Infine, prima di mettervi in fila, non dimenticate di depositare eventuali bagagli negli appositi spazi messi a disposizione all’interno del palazzo, prendendo tutto l’occorrente per effettuare acquisti di souvenir o di altre necessità durante le visite.

Condividi Con:
Nessun Commento

Lascia Un Commento